facebook rss

Coppia positiva al Covid
si fa montare dagli operai
i mobili in casa: denunciata

FABRIANO – I coniugi 30enni non avevano messo al corrente del loro stato di salute gli addetti dell’azienda e ora dovranno rispondere della condotta idonea alla diffusione di una malattia pandemica. La scoperta dopo l’arrivo della Polizia per sedare la lite scoppiata all’improvviso tra marito e moglie in fase di separazione e segnalata alle volanti del Commissariato
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti delle volanti del Commissariato di Fabriano

 

 

Positivi al Covid, marito e moglie fanno entrare gli operai in casa per montare i mobili acquistati ma senza informarli del loro stato di salute e come se non bastasse, dopo un litigio familiare segnalato alla Polizia aprono la porta anche agli agenti. I poliziotti del Commissariato di Fabriano, in servizio di controllo del territorio sulla volante del 113, lo scorso 1 marzo, sono intervenuti in un’abitazione del centro di Fabriano, dove era stata segnalata una lite tra marito e moglie in fase di separazione. Sedato il diverbio, gli agenti hanno accertato che i coniugi, entrambi trentenni, si trovavano in regime di quarantena obbligatoria poiché positivi al virus Covid-19 e che, insieme a loro, in casa erano presenti alcuni operai di una nota azienda rivenditrice di mobili, i quali, ignari della situazione, stavano montando gli arredi acquistati dalla coppia. I due operai sono stati immediatamente allontanati dall’abitazione per evitare rischi di contagio, mentre i due coniugi, che tra l’altro non indossavano neppure la mascherina, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per avere adottato una condotta idonea alla diffusione di una malattia pandemica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X