facebook rss

Anziano rapinato a Collemarino,
i soccorsi della tabaccaia:
«E’ tornato piangendo, poi è svenuto»

ANCONA - L'83enne, dopo essere stato derubato dell'orologio d'oro da una donna che gli si era avvicinata per poi prendergli la mano, è tornato nella tabaccheria-edicola Cannizzaro, in via Volta a Collemarino, per chiedere aiuto. La titolare: «Sono stati momenti terribili». Indagini in corso della polizia
Print Friendly, PDF & Email

Il luogo della rapina

 

«Piangeva ed era disperato. Poi è svenuto una volta di seguito all’altra. E’ riuscito a stento a dire che una donna gli si era avvicinata e che dopo avergli preso la mano, gli aveva portato via l’orologio d’oro al quale era molto legato a livello affettivo». La prima a prestare i soccorsi all’83enne rapinato questa mattina dopo aver comprato il giornale ed effettuato una ricarica telefonica nell’edicola-tabacchi Cannizzaro, in via Volta a Collemarino, è stata la titolare Anna Cannizzaro. «Insieme a mio fratello lo abbiamo sorretto dopo che aveva avuto un primo svenimento – ricorda -. Lo abbiamo accompagnato nella piazzetta e lo abbiamo fatto sedere su uno sgabello in attesa che arrivassero i soccorsi e le forze dell’ordine. Il signore, un nostro cliente abituale, mi si è però accasciato addosso una seconda volta, rimanendo privo di sensi per almeno un minuto. Mi sono spaventata tantissimo perché, a quell’età e con quello spavento, avrebbe anche potuto subire un infarto. Sono stati momenti tremendi». L’uomo era uscito dall’edicola intorno alle 10 per «rientrare dopo alcuni minuti dicendo quello che gli era accaduto. Era arrivato in auto – aggiunge – e l’orologio gli è stato rubato proprio mentre stava per risalire. La vettura era parcheggiata un po’ distante dal nostro locale». Sul posto sono poi intervenute due Volanti della questura insieme ai carabinieri della Stazione di Collemarino. «E’ stato un carabiniere a richiedere l’intervento urgente di un’ambulanza. Quando ho telefonato io, mi era stato detto che in quel momento i mezzi di soccorso erano tutti impegnati. Questa cosa mi ha colpito moltissimo». Anche ieri mattina, effettivamente, molte ambulanze erano impegnate con i trasporti in ospedali di pazienti con Covid. L’anziana vittima, una volta trattata sul posto dal personale sanitario della Croce Gialla di Ancona, è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale geriatrico. Le ricerche e le indagini delle forze dell’ordine nel frattempo proseguono. La pista che si segue, è quella della banda che già in passato, con la tecnica dell’abbraccio, puntava a strappare collanine e orologi d’oro alle proprie vittime, uomini e donne, tutte anziane.
(al. big.)

Abbraccia un anziano e gli scippa l’orologio d’oro: lui sviene, lei fugge

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X