facebook rss

Vertice a palazzo comunale
sugli orari di apertura dei cimiteri

OSIMO - Mentre proseguono le operazioni di estumulazione delle salme, un'ordinanza sindacale anticiperà dalle 9.30 alle 7.30 l'orario di ingresso in tutti i camposanti della città ma non al Maggiore almeno fino alla prima settimana di luglio
Print Friendly, PDF & Email

Osimo, il cimitero frazionale di San Biagio

 

 

Si è svolto questa mattina un incontro tra amministrazione comunale di Osimo, uffici tecnici e Osimo Servizi per discutere delle richieste avanzate dai cittadini per modificare l’orario di apertura dei cimiteri, che da inizio anno è stato posticipato per adeguarsi alla circolare del ministero della Salute, che impone di svolgere le operazioni di esumazione ed estumulazione con i cimiteri chiusi al pubblico.«Si è deciso che, tramite ordinanza sindacale, si consentirà alla Osimo Servizi dalla prossima settimana di aprire i cimiteri cittadini alle 7,30 e non più alle 9,30 come in questo momento. – fa sapere in una nota il sindaco Simone Pugnaloni – Il provvedimento non riguarderà però il cimitero Maggiore per il quale Osimo Servizi prevede di completare tutte le operazioni di esumazione ed estumulazione entro la prima settimana di luglio. Nel frattempo verranno automatizzati e digitalizzati i cancelli di tutti i cimiteri, anche del Maggiore. Grazie a dei timer potranno essere programmate le aperture diversificando settimanalmente orari e giorni. Osimo Servizi si sta già muovendo per la fattibilità economica ed il Comune ha dato il suo parere favorevole per consentire già da giugno di aprire alle 7,30 il cimitero Maggiore almeno di sabato e domenica, senza dover attendere il completamento a luglio delle operazioni di esumazioni ed estumulazioni che sono state predisposte proprio per recuperare loculi ed ossari».

Al contempo il Comune si è impegnato a rimborsare da giugno tutte quelle famiglie che, proprio a causa dei cimiteri saturi, sono costrette e portare il proprio caro defunto in un camposanto diverso da quello scelto. «Finora i cittadini – ricorda il sindaco – sono stati costretti a pagare due sepolture: quella iniziale e quella di rientro nel cimitero scelto una volta accertata la disponibilità di posti. Da giugno sarà il Comune a pagare direttamente alla Osimo Servizi il rientro della salma.Durante l’estate inoltre il Comune provvederà ad appaltare i lavori per i nuovi colombari nei cimiteri Maggiore, San Giovanni e di San Biagio, per un investimento previsto a bilancio di circa 500mila euro che consentirà in autunno di avviare i cantieri per le tre strutture».

Estumulazione salme, FdI: «Scontento per l’orario di apertura dei cimiteri»

Osimo, cimiteri al collasso: esauriti loculi e ossari

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X