facebook rss

Centro e porto si animano
per la Dieci di Ancona

LA GARA si svolgerà domenica 24 ottobre nel segno di Lorenzo Farinelli, morto nel febbraio 2019 per un linfoma
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Sulla scia della tradizionale Mezza Maratona Città di Ancona, partita nel 2014 e ancora con le restrizioni Covid in atto anche nel 2021, la Sef Stamura ASD organizza la seconda edizione dell’evento sportivo denominato “La Dieci di Ancona” prevista per domenica 24 ottobre con start alle 9.30. Da quest’anno l’iniziativa è intitolata alla memoria di Lorenzo Farinelli, il compianto medico anconetano stroncato da un linfoma nel 2019 a soli 34 anni. Saranno previste delle gare giovanili a partire dai 12 anni, con partenze dalle 8.45. I partecipanti si cimenteranno in una corsa podistica su strada di km 10 di livello nazionale che si attiene strettamente al rispetto dei protocolli della Federazione di Atletica Leggera in materia Covid, fortemente voluta dal Comune di Ancona, che ha concesso il patrocinio alla manifestazione.  Il percorso interessa, con l’introduzione del nuovo tracciato, in modo particolare tutta l’area portuale di Ancona, transitando dall’area del porto antico fino al porto turistico di Marina Dorica. Gli atleti partecipanti alla manifestazione, causa le restrizioni conseguenti ai protocolli sanitari, saranno tutti tesserati e classificati FIDAL, dotati di green pass e autocertificazione per la tracciabilità e non potranno superare il numero complessivo di 1.000. La parte del percorso all’interno dell’area portuale si snoderà per circa 2 km e comprende in entrata il tratto che dal varco della Repubblica adduce alla Fontana dei due Soli. Da lì il ritorno dei concorrenti e l’uscita, utilizzando sempre il varco della Repubblica. Il porto sarà comunque sempre raggiungibile, per i veicoli, utilizzando via Mattei (carreggiata centrale) con accesso ed uscita da via Flaminia. Il percorso sarà completamente chiuso al traffico ad eccezione dei mezzi di soccorso in emergenza ed i veicoli in sosta non potranno riprendere la marcia.

Lorenzo Farinelli

La partenza avverrà in via XXIX Settembre all’altezza di Porta Pia, i concorrenti proseguiranno in direzione centro via dell’Appannaggio e accesso all’area portuale dal varco della Repubblica, si dirigeranno mantenendo la sinistra della carreggiata verso la Fontana dei Due Soli, li giro di boa e ritorno mantenendo sempre la parte sinistra della carreggiata, uscita dall’area portuale sempre attraverso il varco della Repubblica, piazza Repubblica, corso Garibaldi, piazza Roma, corso Stamira, via XXIX Settembre, via Marconi, largo Borgo Pio, SS 681 nel senso di marcia opposto rispetto ai veicoli fino alla fine ove si accederà in via Mattei nel controviale laterale, accesso in via Pantaleoni, Marina Dorica giro al Triangolone e uscita da Marina Dorica attraverso il primo varco sottostante il bypass Palombella, si riprende il controviale laterale di via Mattei e si imbocca nuovamente la SS 681 utilizzando la rampa contromano, nuovamente largo Borgo Pio, via Marconi, via XXIX Settembre, arrivo a Porta Pia. Come da protocollo FIDAL, sarà adottata la procedura con partenze separate per scaglioni fino a 500 atleti nel rispetto delle norme di minimizzazione del rischio.  Gli atleti dovranno disporsi in apposite griglie, distanziati di 1 metro l’uno dall’altro (con allestimento di apposita segnalazione a terra) e potranno accedere nell’area di partenza esclusivamente con l’uso di mascherina. L’appartenenza ad una determinata griglia sarà determinata in base al tempo di accredito da indicare all’atto dell’iscrizione. L’ingresso in griglia avverrà 30’ minuti prima dell’orario di partenza. Trascorsi 500 metri dalla partenza gli atleti potranno togliere la mascherina.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X