facebook rss

Bus con gli studenti a bordo
finisce sulla banchina stradale:
intervengono i Vigili del fuoco

FABRIANO - Il mezzo pubblico si era spostato sulla destra per far spazio a un mezzo pesante che stava sopraggiungendo lungo la strada abbastanza stretta di San Donato
Print Friendly, PDF & Email

L’autobus ‘inclinato’ sulla banchina a San Donato (foto Fabio Bianchi)

 

Il bus con gli studenti diretti a scuola stava transitando lungo la strada di San Donato che collega Sassoferrato a Fabriano, quando alle 7.30 di questa mattina è finito sulla banchina. La carreggiata di questa strada extraurbana è abbastanza stretta e in questi mesi è interessata da volumi di traffico maggiori come percorso alternativo a quello della Sp Berbentina, chiusa in un tratto per lavori ad un ponte, che secondo il cronoprogramma  si protrarranno fino ai primi mesi del 2022. Non basta. Anche la viabilità diretta a San Lorenzo in Campo è interdetta da cantieri e Sassoferrato rischia di restare isolata se mai venisse chiusa, anche solo temporaneamente la strada della conduce alla Grotte di Frasassi, magari per caduta massi come è accaduto in passato.

I Vigili del Fuoco sul posto

Questa mattina gli studenti, una ventina,  sono stati fatti scendere in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco di Fabriano, intervenuti poco dopo in soccorso dell’autobus, rimasto bloccato dopo essere finito con le ruote di destra fuori del manto stradale.

La manovra dell’autista è avvenuta dopo aver incrociato un altro mezzo pesante.
Inutili i tentativi fatti per riprendere la carreggiata. A bordo del mezzo pubblico erano presenti circa 20 presone che non hanno riportato conseguenze.
Allertato il 115, una squadra dei Vigili del Fuoco è intervenuta sul posto. I pompieri hanno lavorato per trainare l’autobus rimettendolo completamente sulla sede stradale.

 

 

I Vigili del Fuoco sul posto

Lavori sulla Fabriano-Genga, Cna: «Inaccettabile l’isolamento della Valle del Sentino»

Lavori sulla Berbentina, vertice in Provincia per risolvere le criticità della viabilità

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X