facebook rss

Regolamento dimenticato:
Ancona saluta il 2022
con petardi e fuochi d’artificio

CAPODANNO - Fragore di 'botti' per lasciarsi alle spalle il 2021 e brindare al nuovo anno, nonostante i divieti previsti dal documento di Polizia Urbana. In tanti si sono riversati in strada per attendere la mezzanotte
Print Friendly, PDF & Email

Piazza Stamira

 

Petardi, fuochi d’artificio e fontane luminose. E’ così che Ancona si è lasciata alle spalle il 2021 e ha salutato il nuovo anno. I primi ‘botti’, nonostante i divieti previsti dal regolamento di polizia urbana (leggi l’articolo), sono esplosi ancora prima della mezzanotte e in quasi tutte le zone della città. In molti, per il countdown, sono usciti fuori di casa per celebrare l’arrivo del nuovo anno e festeggiare con qualche fontanella luminosa nell’attesa del brindisi. Non risulterebbero feriti legati all’esplosione di petardi, ad eccezione di un 22enne dell’Ascolano arrivato al pronto soccorso di Torrette in codice rosso per lesioni gravissime riportate ad entrambe le mani (leggi l’articolo). A causa del divieto di poter celebrare il Capodanno con feste in piazza o all’aperto, le strade anconetane – ad eccezione della mezzanotte – sono state abbastanza vuote e sempre presidiate dalle forze dell’ordine per evitare incidenti e controllare automobilisti alla guida. Nonostante la piena emergenza Covid, è stato buono il riscontro avuto dai ristoranti: tanti cittadini hanno optato per i cenoni nei vari locali della città. Tanti altri hanno preferito attendere l’arrivo del 2022 a casa, organizzando cene con amici e parenti.

(Redazione CA)

Capodanno a piazza del Papa

Il brindisi di un gruppo di amici al Pincio

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X