facebook rss

Rocca Priora, uomo scomparso:
ricerche senza esito

FALCONARA - Le attività sono partite dopo il rinvenimento in via Scirocco di un cellulare e di alcuni vestiti ben piegati. Apparterebbero a un 53enne di Chiaravalle, la cui scomparsa era stata denunciata ai carabinieri. La task force per ritrovarlo tornerà in azione domani, anche con l'aiuto dei sommozzatori dei vigili del fuoco
Print Friendly, PDF & Email

Le ricerche dell’uomo sulla costa di Falconara

 

di Alberto Bignami

Un paio di pantaloni piegati e appoggiati su una sedia in riva al mare. Sopra, altri indumenti oltre a un portafoglio e un telefonino. Tutto ben sistemato e ordinato.
A notarli è stato un passante che, questa mattina all’alba, era diretto al vicino tratto di spiaggia nel quale vengono messe in secca le barche lungo la costa di Rocca Priora, nei pressi della foce dell’Esino.
Fin lì la cosa era sembrata strana ma non tale da allarmare eccessivamente. A insospettire il passante è stato invece il fatto di aver ritrovato tutto com’era quando, intorno alle 11, ha fatto lo stesso tragitto al contrario.
A questo punto l’uomo ha chiamato il 112 spiegando quanto aveva notato. Sul posto, all’altezza di via Scirocco, è subito intervenuta una pattuglia dei carabinieri.
I militari dell’Arma hanno ispezionato i vestiti e gli effetti personali rinvenuti che, stando a indiscrezioni, apparterrebbero a un 53enne di Chiaravalle su cui era pendente una denuncia di scomparsa, fatta da un familiare alla locale stazione dei carabinieri. 
Temendo il peggio e non riuscendo a rintracciare il proprietario degli abiti, sono state subito avviate le operazioni di ricerca.

Le ricerche in mare da parte dei Sommozzatori dei Vigili del fuoco e capitaneria

Sul luogo, dal distaccamento del porto dei Vigili del fuoco di Ancona, sono arrivate le imbarcazioni dei sommozzatori seguite dalle motovedette della Capitaneria di Porto e della Guardia di Finanza.
I sommozzatori hanno immediatamente iniziato a ispezionare i fondali mentre le motovedette hanno controllato lo specchio d’acqua antistante la zona del ritrovamento degli abiti.
Operazioni che sono andate avanti per ore, anche quando ormai era buio.
I pompieri si sono immersi più volte ma senza riuscire a trovare nulla. Si teme infatti che la persona dispersa, possa aver commesso un gesto estremo. Probabilmente si sarebbe recato nella zona della spiaggia di Rocca Priora a notte fonda, per poi spogliarsi e gettarsi in mare. Presumibilmente si tratterebbe dunque di un suicidio.
Intorno alle 20, le ricerche si sono concluse senza esito per riprendere poi con le prime luci di domani.

(aggiornato alle 19,45)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X