facebook rss

A Montecarotto torna in scena
la rassegna nazionale della “Pasquella”

EPIFANIA - Dopo un anno di stop per la pandemia, domani è prevista la Questua del Mattino con alcuni gruppi provenienti anche da Recanati, Montecosaro, Pesaro e nel pomeriggio il concerto a teatro con La Macina. Per evitare assembramenti sono stati cancellati dal programma il pranzo comunitario e lo spettacolo in piazza
Print Friendly, PDF & Email

Il gruppo folk La Macina al teatro Pergolesi di Jesi

 

 

 

Dopo un anno di interruzione forzata a causa della pandemia, ritorna con una edizione straordinaria, domani 6 gennaio a Montecarotto la rassegna nazionale della “Pasquella” «La Rassegna della Pasquella, questa ormai “storica” manifestazione, la prima del genere nelle Marche, fondata sul recupero e sulla rivitalizzazione di una delle testimonianze vive della nostra comune cultura popolare, legata ai rituali di questua del solstizio d’inverno ed alle sue forme di propiziazione legate a credenze pre-cristiane ed antichi riti di fertilità, – ricorda in una nota Marta Giovannetti, assessore alla Cultura del Comune di Montecarotto – fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di Montecarotto, e curata dal Centro Tradizioni Popolari e dal Gruppo “La Macina”,con la collaborazione , della locale Pro-Loco, e della Protezione Civile Comunale, con l’alto patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ancona, arrivata alla trentasettesima edizione».

Lo svolgimento della rassegna avrà naturalmente un programma e una realizzazione straordinari, dovendo rispettare tutti gli accorgimenti e restrizioni dovute al momento storico e di emergenza che stiamo vivendo.«Infatti per evitare assembramenti sono stati cancellati, il pranzo comunitario che concludeva la rassegna itinerante del mattino, e la Rassegna pomeridiana di tutti i Gruppi in piazza. – aggiunge l’assessora – A questo proposito sono stati invitati per la Questua del mattino (ore 9-12) solo alcuni Gruppi di Montecarotto, Recanati, Montecosaro, Pesaro e il Gruppo de La Raganella, che senza entrare nella case, ma dall’esterno, riporteranno il canto per le vie e le piazze di Montecarotto, giusto per salvare la memoria e soprattutto l’importante rito itinerante della questua».  Nel pomeriggio al posto della gioiosa esibizione estemporanea fra le gente , in piena libertà di tutti i Gruppi, alle ore 16, nel Teatro Comunale, è stato programmato un Concerto straordinario:: la Pasquella a teatro con La Macina con la partecipazione straordinaria di Marco Poeta e di Silvia Spuri Fornarini e Andrea Vincenzetti.. L’ingresso libero sino ad esaurimento dei posti, ma al pubblico sarà richiesta la prenotazione obbligatoria, la presentazione del green pass e naturalmente l’uso della mascherina. La prenotazione dovrà essere fatta al numero del responsabile di settore del Comune di Montecarotto: 3703683938.

Piergiorgio Parasecoli, (1942-2021) fisarmonicista storico de La Macina (Foto: Danilo Antolini)

«Attualmente, – conclude Marta Giovannetti grazie a questa rassegna ed al lavoro continuo e costante di Gastone Pietrucci e de La Macina sul territorio, assistiamo da alcuni anni, ad una nuova “rinascenza” del fenomeno ed al crescere e proliferare inevitabile, di iniziative, più o meno spontanee, per lo più imitative, più o meno valide, ma comunque attestante un certo interesse o perlomeno curiosità per il fenomeno. Quindi davvero importante e meritoria questa Rassegna della Pasquella di Montecarotto, perché fa rivivere una tradizione, che altrimenti la civiltà tecnologica rischia di far dimenticare per sempre. Ma l’annuale appuntamento di Montecarotto è anche un modo per ritrovarsi e rinnovare, anno dopo anno, legami di rapporti sociali e culturali condivisi. Un paese in musica, ricco di interessi e di suggestioni, che ogni anno coinvolge sempre più il pubblico, in una festa popolare, che per la “libertà” e la spontaneità con cui viene vissuta, si distingue nettamente dall’attuale sconfortante panorama di falsificazione e di massificazione operate sulla cultura tradizionale e sulla civiltà popolare». La foto del manifesto ufficiale de La Paquella di quest’anno è opera di Danilo Antolini e ritrae Piergiorgio Parasecoli, fisarmonicista storico de La Macina, scomparso recentemente e alla cui memoria la Rassegna di Montecarotto è dedicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X