facebook rss

Maurizio Gasparri a Civitanova
per incontrare i balneari

TOUR nelle Marche del senatore di Forza Italia legato alla sentenza del Consiglio di Stato che rimette all'asta le concessioni demaniali facendole ricadere sotto la direttiva Bolkenstein. Tappe anche a Fano e Porto San Giorgio
Print Friendly, PDF & Email

ForzaItalia_Gasparri_FF-12-e1641484701528-325x326

Maurizio Gasparri

 

Arriva Maurizio Gasparri nelle Marche, tappa a Civitanova sabato 8 gennaio alle 15,30. Il senatore di Forza Italia arriverà in regione in mattinata toccando la città di Fano per poi spostarsi verso sud per incontrare gli operatori balneari a Civitanova nella sede del mercato ittico e a Porto San Giorgio al porto turistico alle 17.30. Tra gli interventi previsti quelli del senatore Gasparri e dell’assessore regionale Stefano Aguzzi. Con loro Jessica Marcozzi capogruppo in Regione di FI, Gianluca Pasqui vicepresidente del consiglio regionale e Fabrizio Ciarapica sindaco di Civitanova. «Maurizio Gasparri è in prima linea per difendere gli operatori balneari dalla direttiva Bolkestein che mette il loro futuro a rischio.- spiega Jessica Marcozzi –  sulla costa marchigiana sono migliaia i concessionari di spiaggia che temono l’applicazione della direttiva. Ed è per questo motivo che il prossimo 8 gennaio il senatore Maurizio Gasparri arriverà nelle Marche. La visita del senatore Gasparri sarà importante occasione per fare il punto sull’argomento e per portare alle massime istituzioni nazionali ed europee, grazie all’impegno costante del senatore stesso, il grido di dolore degli operatori di spiaggia. La difesa dei balneari è in cima alla lista delle priorità di Forza Italia che ha posto la tutela dei concessionari di spiaggia in cima alla sua agenda politica e amministrativa, anche in vista delle elezioni che chiameranno i cittadini di Porto San Giorgio e Civitanova alle urne nella primavera prossima». «Incontreremo con Gasparri i concessionari di spiaggia e gli operatori demaniali e della cantieristica preoccupati per la recente sentenza del Consiglio di Stato – ha aggiunto il sindaco Fabrizio Ciarapica – i tempi stringono e fin da subito con Gasparri ci sono stati contatti e una linea diretta. Con una delegazione civitanovese siamo andati a Roma proprio per portare le istanze della categoria e lavoreremo per trovare una soluzione che tuteli le attività».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X