facebook rss

Covid, controlli green pass:
elevate 6 multe tra locali,
bus e in un centro di formazione

OSIMO - Servizio integrato ieri pomeriggio degli agenti del Commissariato con i Carabinieri e la Polizia locale. Due corsisti erano sprovvisti della certificazione verde e i poliziotti hanno provveduto a sanzionarli. Tre contravvenzioni per violazioni del Codice della Strada
Print Friendly, PDF & Email

I controlli della Polizia di Osimo in tandem con Carabinieri e Polizia locale  al maxiparcheggio di via Colombo (foto d’archivio)

 

 

Controlli anti-Covid nei locali, sugli autobus e anche in un centro che organizza corsi di formazione. Nell’ambito dei servizi  con le altre Forze di Polizia e la Polizia locale, disposti dal Questore di Ancona Cesare Capocasa e coordinati dal Commissariato della Polizia di Stato di Osimo, diretto dal vice questore Stefano Bortone, ieri pomeriggio sono stati svolti servizi a tutela della salute e della sicurezza pubblica nel comprensorio osimano. Le attività del servizio integrato, come avviene ormai da diverse settimane, sono state concentrate prevalentemente per attuare tutti i dispositivi di sicurezza utili ad una efficace prevenzione e contrasto della diffusione del Covid 19, che come purtroppo è noto in queste ultime settimane ha registrato una evidente recrudescenza dei casi di contagio.

Il vice questore aggiunto Stefano Bortone

In particolare, le forze impiegate nel suddetto servizio sono state impegnate in una serie di controlli che hanno riguardato praticamente tutti gli esercizi pubblici del locale centro storico, procedendo al riscontro dell’effettivo rispetto delle prescrizioni normative volte al contenimento e contrasto della emergenza pandemica da parte dei titolari dei bar e ristoranti e dei rispettivi avventori, che ovviamente nel fine settimana risultano aumentare esponenzialmente. Oltre ai locali del centro storico, sono stati oggetto di verifiche anche bar della zona di Campocavallo e di Padiglione, nei quali è stata elevata una contravvenzione per violazione della normativa in materia nei confronti di un avventore. Inoltre, i controlli sono stati estesi anche ad altre tipologie di attività, come ad esempio un centro che si occupa della organizzazione di corsi rivolti a figure professionali per la formazione e consulenza in materia di comunicazione e benessere organizzativo; nell’occasione è stato accertato che due corsisti erano sprovvisti della certificazione verde prescritta e quindi si è proceduto nei termini di legge nei loro confronti.

foto d’archivio dei controlli in piazza Boccolino

Ancora, parte del servizio è stata dedicata al monitoraggio di tutta l’area insistente nei pressi del maxiparcheggio di via Colombo, ove come è noto è presente il capolinea di diverse linee di trasporto urbano ed extraurbano, in considerazione del fatto che il sabato pomeriggio molti giovani dei paesi limitrofi giungono nel centro cittadino per mezzo di corriere ed autobus; anche in questo caso le forze dell’ordine hanno elevato una contravvenzione per il mancato possesso della certificazione verde da parte di una donna che si trovava a bordo di un’autobus. I controlli sono stati estesi anche all’impianto di risalita, il “Tiramisù”, dato il numero elevato di persone che in quella fascia oraria usufruiscono del servizio di trasporto pubblico.

Infine, sono stati oggetto di sorveglianza tutti i punti nevralgici dell’area del centro storico, perlustrando vie e vicoli ove solitamente si radunano giovani e giovanissimi il sabato pomeriggio, nonché è stato attenzionato il locale mercato coperto, in considerazione di qualche segnalazione passata con la quale si lamentavano assembramenti e schiamazzi da parte di adolescenti. Complessivamente, sono state controllate in totale 136 persone, una quarantina di veicoli e diversi esercizi pubblici, riscontrando la violazione della normativa anti-Covid 19 in sei casi ed elevando tre contravvenzioni per violazioni del Codice della Strada. Specifici e mirati controlli per la salute pubblica e per la sicurezza collettiva proseguiranno già ad inizio settimana, con l’impiego di pattuglie del Commissariato e personale della squadra di polizia amministrativa, in alcuni casi congiuntamente alle altre forze di polizia del territorio, sempre nell’ambito dei servizi integrati di controllo del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X