facebook rss

Movida sotto controllo,
sosta selvaggia e nuove multe
in piazza del Comune

OSIMO – Intensificati ieri sera i controlli interforze coordinati dal Commissariato in occasione degli eventi del fine settimana. Sanzionati anche due minori senza mascherina in un locale. Lo Street Food a Piazza Nuova ha richiamato visitatori
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Centro storico di Osimo animato da tanti giovani per gli eventi del week end. La movida è rimasta sotto controllo ma qualche multa è stata staccata nell’ambito dei servizi disposti dal Questore di Ancona, coordinati dal Commissariato della Polizia di Stato di Osimo, diretto dal vice questore Stefano Bortone, e svolti congiuntamente a Carabinieri e Polizia locale, a tutela della salute e della sicurezza pubblica. Ieri sera è stato attuato un dispositivo integrato di controllo del territorio, al fine di arginare e contrastare fenomeni di illegalità e microcriminalità perpetrati da giovani e giovanissimi che solitamente nel fine settimana affollano il centro storico osimano. Il servizio è stato svolto prevalentemente nel centro città, concentrando l’attenzione in particolare su alcuni gruppi di individui di giovane età, alcuni dei quali provenienti anche da fuori Comune. Pattuglie appiedate sono state effettuate nei pressi dei giardini di Piazza Nuova, dove peraltro erano stati allestiti stand gastronomici in occasione dell’evento Street Food, il quale ha richiamato un buon numero di persone.

I servizi svolti oramai da mesi con cadenza settimanale, stanno consentendo agli operatori delle Forze dell’Ordine di monitorare con profonda e accurata conoscenza tutte zone della città, ed inoltre di riuscire ad intercettare con anticipo qualsiasi segnale di potenziale turbativa per la quiete pubblica ed il decoro urbano. Nel corso dei vari controlli, sono stati sanzionati due minore perché presenti all’interno di un esercizio pubblico privi dei dispositivi di protezione individuale, motivo per cui si è reso necessario il disbrigo delle formalità di rito con successivo affidamento agli esercenti la patria potestà. Inoltre, il servizio si è dispiegato anche mediante pattugliamenti automontati, con verifiche e rilievi anche presso locali e bar della zona di Passatempo e Padiglione, senza tuttavia riscontrare irregolarità o criticità. Particolare attenzione è stata indirizzata anche alla verifica del rispetto degli orari di chiusura da parte dei vari esercizi, al fine di scongiurare il ripetersi di situazioni del passato che avevano visto alcuni residenti lamentare il mantenimento della musica con propagazione del volume troppo alto fino a tardi e gli schiamazzi ed urla delle rispettive clientele.

Complessivamente sono state identificate un centinaio di persone, controllate una ventina di veicoli, una decina di locali, elevate cinque contravvenzioni per infrazioni del Codice della Strada, alcune delle quali a seguito dell’accertamento delle violazioni dei divieti di sosta proprio nella centralissima Piazza del Comune; è noto che tale tipo di trasgressione commessa nella suddetta Piazza aveva in passato contribuito ad integrare le condizioni per una movida eccessiva e disordinata, con tanti automobilisti che raggiungevano i locali del centro storico posteggiando l’auto dinanzi al Palazzo Comunale noncuranti delle regole del Codice della Strada. Al fine di mantenere alto il livello di attenzione sulla situazione dell’ordine pubblico e sicurezza in città, tutte le forze dell’ordine del territorio continueranno anche in settimana nelle varie attività di competenza, specie in corrispondenza del fine settimana prossimo, per il quale il Questore della provincia di Ancona disporrà ulteriori servizi integrati di controllo del territorio, al fine di proseguire nell’azione incisiva di prevenzione e tutela della sicurezza pubblica, che già apprezzabili risultati ha permesso di conseguire in termini di contrasto a fenomeni collegati al disagio giovanile e di microcriminalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X