facebook rss

Procedure di pronto intervento:
due giorni di formazione
per la Polizia locale della Valmusone

CASTELFIDARDO - Il corso, in programma per domani e sabato, vedrà anche la partecipazione del personale del Sim Carabinieri della provincia di Ancona in qualità di osservatori esterni
Print Friendly, PDF & Email

 

Domani, venerdì 6 maggio e sabato 7 il Comune di Castelfidardo ospiterà una due giorni di intensa attività formativa avente ad oggetto le “Procedure di Pronto Intervento”. Ideata ed organizzata dal Comando della città della fisarmonica, l’iniziativa è prevalentemente riservato agli operatori della Polizia Locale del distretto della Valmusone che, per l’occasione, vedranno anche la qualificata partecipazione del personale del Sim Carabinieri della provincia di Ancona – in qualità di osservatori esterni – nelle figure del segretario generale Sim carabinieri Marche, Paolo De Angelis; del segretario generale provinciale Sim Carabinieri Ancona Rosario Russo; del segretario generale provinciale aggiunto Sim Carabinieri Ancona Simone Guardianelli e del supervisore tecnico Sim Carabinieri Marche Silvio Ferrantino

«L’importante appuntamento, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, – ricorda una nota del Comune di Castelfidardo – si inserisce nel percorso di formazione già intrapreso nei mesi scorsi dagli agenti di Castelfidardo a seguito dell’aggiudicazione del finanziamento previsto dal bando del Ministro Interno e del Ministro dell’Economia e Finanze dell’8 luglio 2021 – Art. 1, co. 540, L. 160/2019, che prevede una serie di interventi di potenziamento delle attività sicurezza urbana grazie anche ad un impiego sempre più qualificato e strategico della Polizia locale. Il corso, strutturato come una vera e propria “palestra teorico-pratica”, dopo un doveroso excursus giuridico, vedrà la simulazione “sul campo” delle principali tipologie di intervento che solleciteranno gli agenti a valutare di volta in volta le possibili reazioni e relative soluzioni del conflitto correlato a condizioni di stress psicofisico nei diversi contesti operativi, il tutto coadiuvati dall’uso conforme alla legge dei principali dispositivi di protezione individuale che faranno da corollario ai singoli scenari tattici».

 

Spaccio e controllo del territorio: agenti della Polizia locale a lezione per uniformare le tecniche operative

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X