facebook rss

“I sentieri del Risorgimento”,
visita guidata con gli studenti
dell’istituto ‘Savoia Benincasa’

ANCONA - Domani e domenica l'iniziativa promossa in collaborazione con il circolo Legambiente 'Il Pungitopo' attraverso la quale sarà possibile riscoprire e ammirare alcuni luoghi-simbolo della città come l'obelisco Gervasoni, il forte Garibaldi di Pietralacroce e il Monumento ai Caduti della battaglia di Monte Pelago
Print Friendly, PDF & Email

 

Week end tra “I sentieri del Risorgimento”, un percorso ciclopedonale per riscoprire storia e cultura del territorio di Ancona. L’iniziativa è organizzata per domani, sabato 7 maggio, e domenica 8 dal circolo Legambiente Il Pungitopo insieme all’Istituto di Istruzione Superiore ‘Savoia Benincasa’ di via Marini in collaborazione con LegambienteMarche Onlus, Associazione Mazziniana Marche, Anpi Sezione di Ancona “Gino Tommasi”. Gli studenti, coordinati dalla professoressa Francesca Paolinelli, dopo un accurato lavoro di ricerca durato settimane hanno individuato e strutturato un percorso storico culturale che attraversa i luoghi del Risorgimento anconetano e in questi due giorni guideranno i cittadini alla riscoperta dell’obelisco Gervasoni, del forte Garibaldi di Pietralacroce e del Monumento ai Caduti della battaglia di Monte Pelago. “Riscopriamo la nostra città e aiutiamola a risorgere” lo slogan dell’iniziativa.

L’obelisco Gervasoni

«Questo progetto culturale – spiegano gli organizzatori in una nota – nasce dalla necessità di una memoria viva, partecipe e collettiva. Il 7 e 8 maggio, infatti, sarà possibile riscoprire insieme i luoghi del Risorgimento anconetano con gli studenti e le studentesse che guideranno i cittadini attraverso un percorso storico culturale che ci farà rivivere un’epoca che oggi appare lontanissima e senza alcuna attrattiva, coperta da strati di polvere e ingessata dai riti della retorica nazionalista. Fu invece un momento storico pieno di fervore, violentissimo, dove la meglio gioventù si batté con passione per la giustizia sociale, l’eguaglianza tra le genti, per conquistare la propria libertà».

Il programma prevede la partenza alle 9.30 dall’Istituto Savoia Benincasa. Alle 10 visita all’obelisco con i saluti del Circolo e delle Autorità. Dalle 10.15 alle 12.45 passeggiata storico naturalistica con tappe al Forte Garibaldi e Monumento ai Caduti della battaglia di Monte Pelago. Alle 13 ritorno presso la sede dell’Istituto in via Marini a Vallemiano. Gli studenti della 3C Francesco Fiardi, Sophia Margotta, Valerio Paolucci Bedini, Manuele Preziuso, Rachele Silvestrelli hanno anche realizzato uno spot sull’Obelisco Gervasoni, visibile al link.  «Ancona, insignita della medaglia d’oro come Benemerita del Risorgimento nazionale, fu una delle grandi protagoniste del Risorgimento italiano.- chiude il comunicato – L’obelisco fu dedicato nel 1886 a Giovanni Gervasoni combattente della Repubblica romana morto nel 1849 sul colle di Monte Marino per difendere la città durante l’assedio da parte degli austriaci. Il monumento, da anni pericolante alla sommità della collina si trova a due passi dalla Questura ma nonostante il valore storico e la presenza su suolo pubblico non è liberamente visitabile perchè imprigionato all’interno di alcuni condomini. E una frana rischia di farlo crollare. L’evento vuole contribuire a ridare dignità a un pezzo di storia cittadina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X