facebook rss

Referendum giustizia,
sei dibattiti nelle Marche
a cura di “Io dico sì”

ORGANIZZATI dal comitato coordinato dall'avvocato Giuseppe Villa. Primo appuntamento domani ad Ascoli, nel Maceratese incontri a Civitanova e Tolentino
Print Friendly, PDF & Email

giustizia-tribunale

 

Sei incontri per approfondire i quesiti del referendum sulla giustizia con il contributo di voci autorevoli della magistratura, del giornalismo, dell’università, della politica. Sono organizzati dal comitato “Io Dico Sì” con il coordinamento dell’avvocato Giuseppe Villa, il patrocinio degli ordini professionali forensi delle Marche e l’intervento del coordinamento delle camere penali marchigiane.

Primo appuntamento il 20 maggio ad Ascoli Piceno a palazzo dei Capitani: alle 17 interventi del giusfilosofo e procuratore generale emerito Otello Lupacchini, dei giornalisti Alessandro Barbano (condirettore del Corriere dello Sport) e Michele De Lucia, del direttore dell’Agenzia Stampa Radicale Giuseppe Rippa, di Rita Bernardini (Comitato Referendario). Seguiranno in maggio due incontri a Tolentino (il 27) e Civitanova Marche (il 28) e, nella settimana di giugno che precede il voto, l’appuntamento è a Fermo (il 3), Ancona (il 4), Fano (il 5). 

«La partecipazione al referendum rappresenta sempre il momento di massima espressione democratica per i cittadini, ancor più quando si tratta di giustizia, un settore da riformare per garantire efficienza ed equità – spiega l’avvocato Villa – Puntiamo su competenza e pluralità di voci per sviscerare sotto ogni profilo i quesiti su misure cautelari, incandidabilità, consigli giudiziari, Csm, separazione delle funzioni. A questo proposito. Mi fa piacere sottolineare come questi eventi siano stati accolti dagli Ordini degli avvocati delle province marchigiane come un’opportunità di qualificazione professionale: per gli iscritti che parteciperanno saranno riconosciuti 3 crediti formativi di cui uno di natura deontologica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X