facebook rss

Caldo torrido e afa,
raffica di malori in poche ore

ANCONA - Tre interventi affrontati questa mattina dai volontari della Croce Gialla tra la città e la spiaggia per cadute accidentali
Print Friendly, PDF & Email

Il quad della Croce Gialla sulla spiaggia di Palombina

 

Con i 33 gradi registrati ieri, Ancona ha mantenuto il record dell’ultima settimana restando tra le città più afose e torride delle Marche e d’Italia. Un disagio, quello provocato per giorni dalle alte temperature, percepito soprattutto dagli anziani e dai soggetti più fragili. Nell’arco di poche ore questa mattina la Croce Gialla di Ancona ha portato a termine tre interventi di soccorso, due dei quali hanno coinvolto pensionati. L’ambulanza è intervenuto innanzitutto in via Rodi, dove una nonnina di 92 anni, caduta in casa, non riusciva più a rialzarsi. Con il supporto dei Vigili del fuoco e l’automedica, la donna è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale geriatrico Inrca alla Montagnola. Subito dopo l’ambulanza si è diretta in via Santa Margherita per prevelare una 78enne caduta e scivolata dentro l’autobus che lamentava i sintomi di un sospetto trauma toracico. L’anziana è stata trasferita sempre all’Inrca Il soccorso più impegnativo però è avvenuto sulla spiaggia di Palombina dove un giovane che si stava diventendo con gli amici a giocare a pallavolo in uno stabilimento balneare, nel tentativo di recuperare il pallone è caduto su un lastricato di cemento procurandosi una brutta ferita ad un ginocchio. I volontari della Croce Gialla hanno messo in atto le manovre di primo soccorso per poi trasportarlo in quad sulla spiaggia fino all’ambulanza  e poi al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette.

 

Ondate di calore, sale il livello di allerta

Caldo record ad Ancona, allerta da ‘bollino rosso’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X