facebook rss

‘Rivivi Settecento’, la sfida
degli antichi terzieri della città

OSIMO - L'associazione 'Gli Alfieri della Storia' che organizza la rievocazione storica, invita i residenti a partecipare al 'Palio della Bandiera' il prossimo 12 agosti esponendo su finestre e balconi i colori della contrada di appartenenza
Print Friendly, PDF & Email

Clicca sull’immagine per ingradirla

 

E’ tutto pronto per la nuova edizione di ‘Rivivi Settecento’, la rievocazione storica di Osimo. L’Associazione Gli Alfieri della Storia invita la cittadinanza a partecipare al Palio della Bandiera, che si terrà venerdì 12 agosto, in centro, alle ore 21.30, nell’ambito della stessa rievocazione storica. Al cospetto del Gonfaloniere (così era chiamato il “sindaco” a Osimo nel Settecento) gli antichi terzieri della città si contenderanno l’onore di sollevare, tramite un rappresentante della squadra vincitrice, lo stendardo dedicato a Santa Tecla nel corteo storico del giorno successivo.

«Fino all’Ottocento, il territorio di Osimo era suddiviso in quattro settori: i tre terzieri medievali, ovverosia Episcopio, Piana del Mercato e San Gregorio, cui si aggiungeva l’odierno rione San Marco, all’epoca detto Borgo Cavaticcio.- ricorda una nota dell’associazione – Con un’accurata ricerca storica, già dal 2018 la nostra associazione ha ricostruito le probabili insegne di ciascuna contrada: un agnello pasquale su campo verde per l’Episcopio, un bove e un giglio bianchi su blu per la Piana del Mercato, una colomba con ali spiegate su fondo rosso per San Gregorio, un monte verde su campo giallo per Borgo Cavaticcio. Si invitano perciò gli osimani a decorare finestre e balconi coi colori del proprio terziere: bianco e verde per l’Episcopio, bianco e blu per la Piana del Mercato, bianco e rosso per San Gregorio, verde e giallo per Borgo Cavaticcio. Qualche nastro e qualche fiocco possono bastare, ma i più creativi potranno – perché no? – anche divertirsi a cucire festoni e bandiere. Per scoprire i colori del proprio terziere basta cercare la propria via nella mappa pubblicata. Ma soprattutto, non si può mancare venerdì 12 agosto in piazza a fare il tifo per il proprio terziere».

La linea di partenza e d’arrivo sarà tracciata in Piazza Boccolino, e i corridori gareggeranno a staffetta correndo fino al Duomo tenendo in mano la bandiera del proprio terziere. Sabato 13 agosto il terziere vincitore esprimerà il portabandiera che, indossando il costume storico cucito secondo la rigida prescrizione dell’ammiraglio Guarnieri, salirà di nuovo al Duomo per consegnare, insieme a tanti altri figuranti, lo stendardo rosso e bianco in onore di Santa Tecla. Venerdì 12 e 13 tornerà così, dopo due edizioni in versione ridotta, la rievocazione storica “Osimo Rivivi Settecento”: dalle ore 18.30 cortei, musica, animazione e spettacoli la faranno da padrone nella perfetta cornice dei palazzi del centro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X