facebook rss

Corinaldo, ricorso elezioni comunali:
fissata l’udienza per il 12 ottobre

AL TAR Marche si è rivolta la candidata sindaco di 'Voce Comune per Corinaldo', Giorgia Fabri, dopo la sconfitta per soli 2 voti e in quella data i giudici dovranno decidere se accogliere le istanze di verifica delle schede. La lista di maggioranza 'Corinaldo Guardare Oltre' spiega i motivi della costituzione in giudizio del Comune e di Gianni Aloisi, primo cittadino in carica
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Gianni Aloisi con gli attivisti di ‘Corinaldo guardare oltre’

 

«Un paese di folli; un popolo di poeti, artisti, pensatori, navigatori… all’occorrenza anche allenatori, giuristi e persino esperti di ricorso amministrativo. È la nostra cultura! Vivere le cose non da spettatori, ma con passione, capire e costruire un “pensiero plurimo”, da sempre, fonte della nostra  ricchezza. È in questa prospettiva che, come gruppo “Corinaldo Guardare Oltre” riteniamo utile  fornire ed aggiungere alcune informazioni e chiarimenti. Come noto, l’8 luglio la candidata di Voce Comune per Corinaldo, Giorgia Fabri ha promosso un ricorso al Tar per chiedere di annullare – in tutto o in parte – le operazioni di voto, poiché – a suo dire – sono state condotte in maniera illegittima». La lista di maggioranza che sostiene il sindaco Gianni Aloisi dice la sua sul ricorso presentato per verificare la correttezza  del risultato elettorale che ha visto vincere per soli 2 voti il primo cittadino in carica.

«Il ricorso, così come previsto dalla normativa, è stato notificato al Comune, in quanto parte necessaria e al sindaco Gianni Aloisi, in quanto controinteressato. – chiarisce  in un comunicato “Corinaldo Guardare Oltre” – Entrambi si costituiranno nel procedimento, sebbene le due posizioni siano diverse: la costituzione del Comune è necessaria per difendere la piena legittimità dello scrutinio ed il rispetto dei principi di democrazia diretta. Infatti, la partecipazione dell’ente locale consente che il processo elettorale sia svolto con un contraddittorio rispettoso degli interessi dell’intera comunità di riferimento».

Nell’ambito del possibile contenzioso quindi anche «il sindaco Gianni Aloisi, dal suo canto, si costituirà dando mandato ad un proprio difensore, per far valere le proprie ragioni, rispetto alla narrazione dei fatti rappresentata nel ricorso della Fabri, e per evitare che non sia solo un pretesto per mettere in discussione la volontà espressa dalla maggioranza degli elettori. L’udienza di discussione della causa è stata fissata per il 12 ottobre. Nel frattempo, la giunta, come detto dal Sindaco in occasione dell’ultimo Consiglio comunale, non sarà distratta dal ricorso, ma sarà concentrata sull’azione amministrativa, per dare una pronta soluzione alle problematiche del nostro Paese, anche quelle lasciate aperte dalla precedente amministrazione. Auspichiamo che anche la minoranza sia concentrata sull’interesse della comunità, ponendo in essere un’opposizione costruttiva propria del ruolo a cui è chiamata» conclude la nota di “Corinaldo Guardare Oltre” .

 

 

Ricorso contro il risultato elettorale, il Comune si costituisce in giudizio

Comunali perse per soli 2 voti: ‘Voce Comune per Corinaldo’ deposita il ricorso al Tar Marche

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X