facebook rss

Tempo prolungato, si parte a fine mese

ANCONA - Ieri in Consiglio comunale l'assessore Borini ha garantito che il servzio, sospeso durante tutta l’emergenza Covid, sarà attivato il 26 settembre. Discussa anche interrogazione sul bonus libri
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Tiziana Borini

 

di Antonio Bomba

Tempo prolungato prossimo alla partenza. Si spera altrettanto per il bonus libri. Mentre per un percorso pedonale più sicuro che conduca all’Ipc occorrerà attendere ancora un pò. Istruzione protagonista assoluta delle interrogazioni nel consiglio comunale di ieri mattina. Anzitutto l’assessore alla scuola Tiziana Borini ha annunciato che il 26 settembre riprenderà il servizio scolastico prolungato. Su espressa domanda di Susanna Dini (Pd) Borini ha spiegato che il servizio era stato sospeso durante tutta l’emergenza Covid causa precise disposizioni ministeriali e non dunque per una volontà del Comune. Adesso il servizio è pronto a ripartire. Le verifiche nei vari istituti di disponibilità e spazi, molto spesso trasformati in nuove classi durante la pandemia, sono in corso e si ritiene possano giungere al termine prima delle elezioni. Da qui la data del 26 come partenza.

Mentre non si conoscono ancora cifre e criteri per accedere al bonus scuola. L’assessore, rispondendo ad un’interrogazione di Simone Pelosi (Pd), ha fatto presente che l’agevolazione è prima soggetto allo stanziamento dei fondi da parte del ministero che poi li direziona verso ogni singola regione. Nel caso specifico di Ancona spetta dunque alla regione Marche stabilire Isee e criteri in base al quale una famiglia è ritenuta meno abbiente e poter accedere al bonus poi distribuito da ogni singolo comune. Questi criteri devono ancora essere fissati per l’anno scolastico 2022-2023 ed un anno fa la Regione si espresse il 15 ottobre. Sia la Borini che Pelosi hanno concordato nell’auspicio che si accelerino i tempi o quantomeno non si vada oltre quelli del 2021. Pelosi poi, nel far notare che i testi scolastici vengono comprati ad agosto e settembre e non a metà ottobre, spera che il limite Isee venga abbassato in modo tale che quante più famiglie possano accedere al bonus.

Infine Foresi, rispondendo a due domande distinte poste da Massimo Mandarano (Iv) e Daniela Diomedi (M5s) ha confermato la nascita di un marciapiede più o meno continuo che porti dalla fermata dei bus di Tavernelle All’Ipc Podesti. La prima parte, dalla fermata bus a Passo Varano, sarà vincolato al rifacimento della cinta muraria del cimitero ebraico di Tavernelle. Progetto già consegnato, appalto svolto. Durata dei lavori circa cinque mesi. La seconda parte invece arriverebbe al Podesti partendo da via Ave Ninchi. Soddisfatto delle risposte Mandarano. Non invece la Diomedi che chiedeva maggiore urgenza visto che la sscuola è già cominciata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X