facebook rss

Tre gol, tre pali e tre punti:
dominio Ancona a Pesaro

SERIE C - Non c'è storia nel derby marchigiano giocato al Benelli. I dorici vincono 3 a 0 con le reti di Paolucci, Bianconi e Mattioli
Print Friendly, PDF & Email

L’esultanza dei giocatori dell’Ancona al gol di Bianconi

di Andrea Cesca

L’Ancona fa la voce grossa a Pesaro, la Vis non può fare altro che alzare bandiera bianca. Una vittoria strameritata per i dorici, che mettono a segno tre reti con Paolucci, Bianconi e Mattioli, colpiscono tre legni e falliscono svariate occasioni per arrotondare ulteriormente il risultato. Vis Pesaro non pervenuta, il portiere Farroni è il migliore dei suoi. La squadra di Colavitto reagisce alla grande alla sconfitta di sette giorni prima in casa con il Gubbio, guadagna diverse posizioni di classifica e va ad affiancare proprio la Vis Pesaro.

La cronaca – È la sfida numero 13 al “Benelli” tra i professionisti, 4 le vittorie della Vis, 3 i pareggi e 5 i successi dorici (l’ultimo per 4-0 l’anno scorso che lasciò fuori la Vis Pesaro dai playoff). I 588 biglietti messi a disposizione della tifoseria dorica sono stati venduti in pochissimo tempo. Le due squadre lamentano diverse assenze, all’Ancona mancano gli infortunati D’Eramo, Petrella e Berardi più gli squalificati Di Massimo e Mondonico. Mister Sassarini in settimana ha dovuto fare i conti con gli infortuni di Di Paola, Cusumano e Fedato. Si accomoda in panchina Bakayoko, parzialmente recuperato dopo il problema accusato con il Pontedera. La difesa della Vis, una rete subita, è tra le migliori del campionato.

Piove a Pesaro, il campo è scivoloso, ma la partita si accende subito. Il primo pericolo lo corre la porta della Vis Pesaro, al 12’ Mezzoni guadagna il fondo e rimette a centro area un buon pallone, Ghazoini spazza l’area di rigore anticipando Moretti. La Vis Pesaro spinge sulla corsia di destra con Egharevba, al 15’ Perucchini in uscita anticipa Gucci che commette fallo, l’estremo difensore dell’Ancona si fa male ad una spalla ed è costretto a lasciare il campo; entra Vitali. È una partita maschia che l’Ancona potrebbe sbloccare al 25’: Gatto batte un calcio di punizione per Martina che entra in area e scarica il sinistro, Farroni sfiora la palla che si stampa sul palo. Il gol per l’Ancona è solo rimandato, un minuto più tardi Moretti serve Paolucci, il numero 14 si infila tra due difensori entra in area e beffa Farroni, palo-gol, 0-1. La Vis Pesaro accusa il colpo e l’Ancona va vicinissima al raddoppio alla mezzora: Moretti lavora una buona palla per Lombardi, Farroni sventa bravamente il piattone da pochi passi. L’Ancona domina, al 33’ su un colpo di testa ravvicinato di Moretti la Vis in evidente affanno si salva in angolo. Il 2 a 0 per l’Ancona sembra cosa fatta al 36’ con la Vis in confusione, Moretti trova sulla propria strada un grande Farroni, poi il rimpallo tra il portiere e Rossoni termina di un nonnulla sul fondo. La prima frazione si chiude con la Vis Pesaro che prova a riaffacciandosi nella metà campo avversaria, meritato il vantaggio dell’Ancona che ha fallito il raddoppio più d’una volta.

Il gol di Bianconi

Il secondo tempo si apre con l’Ancona ancora all’attacco. La Vis Pesaro fatica ad arginare la pressione ospite, la squadra di Colavitto trova la rete del raddoppio al 51’ con Bianconi che svetta di testa sul calcio d’angolo di Paolucci e manda la sfera sotto la traversa, 0 a 2. L’Ancona va vicina al tris al 57’ con un’incursione di Paolucci, la difesa della Vis si salva in angolo. Poi la partita si ferma qualche minuto per consentire agli addetti al campo di sistemare la rete della porta difesa da Farroni. La Vis Pesaro rimane in dieci uomini nel finale per il rosso diretto ai danni di Ghazoini (fallo su Paolucci) e va nuovamente vicina alla capitolazione all’81’ quando sul cross di Spagnoli il colpo di testa di Simonetti viene sventato da Farroni con l’aiuto della traversa. Farroni è ancora bravo sul neo entrato Prezioso nel primo degli otto minuti di recupero. Sul calcio d’angolo di Paolucci che ne consegue De Santis colpisce il palo e Mattioli da due passi ribadisce in rete il 3 a 0. C’è ancora tempo per un occasione di Spagnoli, Farroni sventa il poker.

Il fischio dell’arbitro mette fine al monologo dei dorici che domenica prossima allo stadio Del Conero ospiteranno l’Aquila Montevarchi.

Il tabellino:

VIS PESARO (4-3-3): Farroni 7,5; Ghazoini 4,5, Gavazzi 5,5, Rossoni 5,5, Zoia 5,5; Aucelli 5,5, Coppola 5,5, Astrologo 5,5 (7’ st Marcandella 5,5); Egharevba 5,5 (40’ st Borsoi ng), Gucci 5 (12’ st Provazza 5,5), Cannavò 5,5. A disp.: Campani, Nicoli, Ngom, Nina, Sosa, Bakayoko, Venerandi, Cavalli, Garau. All. Sassarini.

ANCONA (4-3-3): Perucchini ng (15’ pt Vitali 6); Mezzoni 7 (30’ st Barnabà ng), Bianconi 7, De Santis 7, Martina 7 (30’ st Brogni ng); Simonetti 6,5, Gatto 6,5, Paolucci 8; Lombardi 6,5 (45’ st Prezioso ng), Spagnoli 7, Moretti 6,5 (30’ st Mattioli 6,5). A disp.: Piergiacomi, Pecci, Fantoni. All. Colavitto.

TERNA ARBITRALE: Antonino Costanza di Agrigento (Nasti di Napoli e Trischitta di Messina, quarto uomo Arnaut di Padova).

RETI: pt. 26’ Paolucci (A); st. 6’ Bianconi (A), 47’ Mattioli (A).

NOTE: spettatori 2000 circa. Calci d’angolo 11 a 2 per l’Ancona. Espulso Ghazoini all’80’. Ammoniti Gavazzi, Spagnoli, Coppola, Mezzoni. Recupero: pt. 4’, st. 8’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X