facebook rss

Si perdono durante un’escursione,
recuperate sul San Vicino

CINGOLI - Due giovani avevano parcheggiato a Canfaito di San Severino e si erano incamminate nella Riserva naturale. Hanno lanciato l'allarme a causa della nebbia e dell'arrivo della notte, non riuscivano a tornare indietro: sono state aiutate dai carabinieri forestali
Print Friendly, PDF & Email

carabinieri-forestali1-325x207

Lasciano l’auto a Canfaito, proseguono a piedi lungo i sentieri della Riserva naturale regionale del Monte San Vicino e Monte Canfaito per un’escursione ma dopo qualche ora, a causa della nebbia e dell’arrivo della notte, perdono l’orientamento e non riescono a trovare la strada per ritornare alla vettura. Due ragazze marchigiane sono state recuperate dai carabinieri forestali di Cingoli. E’ successo martedì quando, in mattinata, le due giovani provenienti dall’Anconetano sono arrivate nella località di San Severino con l’auto, per poi parcheggiarla e proseguire a piedi per un’escursione. Hanno lanciato la richiesta di aiuto, chiamando il 112, quando si sono rese conto di aver perso l’orientamento e di non riuscire a tornare indietro.

carabinieri-forestaliI militari, tenendosi in costante contatto telefonico con le due donne, sono riusciti ad individuarle e raggiungerle verso le 20,30. Dopo aver constatato le loro buone condizioni fisiche, hanno così provveduto ad accompagnarle alla loro vetture. I carabinieri Forestali, oltre alla consueta attività istituzionale di tutela dell’ambiente, non di rado vengono impiegati per la ricerca di persone disperse in zone montane: questa attività è agevolata dalla minuziosa e puntuale conoscenza del territorio, specialmente nelle aree montane protette e rende immediate le ricerche e l’individuazione delle persone. I carabinieri Forestali ricordano che anche per affrontare camminate su percorsi apparentemente facili è sempre doveroso informarsi sia sulle condizioni meteorologiche previste sia sui tempi di percorrenza dell’itinerario, per evitare di essere sorpresi dall’oscurità mentre si è ancora lungo il cammino. Inoltre è sempre indispensabile curare l’adeguatezza delle calzature e dell’abbigliamento e portare al seguito una buona dotazione di acqua e qualche alimento energetico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X