facebook rss

Regata del Conero:
la 23° edizione va ad Orlanda

ANCONA - Secondo posto per Kiwi di Mario Pesaresi, medaglia di bronzo per Interceptor. In centinaia hanno affollato il Passetto per seguire la competizione
Print Friendly, PDF & Email

Regata del Conero 2022 (Foto: Marina Dorica/Zerogradinord)

Gli sguardi degli anconetani rivolti verso il mare, ad accompagnare le 139 imbarcazioni iscritte alle 23esima Regata del Conero nel loro percorso dal Passetto a Portonovo e ritorno.
La scalinata del Passetto, come da tradizione, è stata il punto di osservazione prescelto da centinaia di persone per godersi lo spettacolo di vele che prendevano il largo alla volta di Portonovo, con l’accompagnamento del commento in diretta a cura di Paolo Cori e Leonardo Zuccaro.
Alle 12.42, la prima imbarcazione a tagliare il traguardo è stata Orlanda, TP52 di Andrea Muratori, portacolori dello Yacht Club Rimini: l’equipaggio ha saputo interpretare bene le condizioni di vento medio-leggero di oggi e, con il supporto anche dell’agile scafo tipicamente da regata del TP52, si è lasciato alle spalle, con distacco, il Southern Wind 78 Kiwi. Il maxi-yacht di Mario Pesaresi (Ancona

Regata del Conero (Foto: Marina Dorica/Zerogradinord)

Yacht Club) ha abilmente sfruttato ogni raffica presente sul campo di regata, ma è stato indubbiamente penalizzato dall’importante dislocamento dello scafo, più competitivo in condizioni di vento intenso. Terzo posto per un’altra imbarcazione tipicamente da regata, il Farr40 Interceptor di Luca Mosca – Challenger ASD, portacolori del Club Nautico Senigallia.
Nella classifica generale, subito fuori dal podio troviamo Adrenalina di Bruno Bucciarelli, seguita poi da Reve de Vie, B-Life, Wild Dog, Key-Go, Mister X e Maad a completare la top-ten.
«Nonostante il posticipo alla prima domenica d’ottobre – ha commentato il presidente del Comitato organizzatore della Regata del Conero, Carlo Mancini -, oggi siamo stati allietati da una giornata spettacolare e anche quest’edizione della Regata del Conero ci lascia soddisfatti e pieni d’entusiasmo per guardare agli appuntamenti futuri. È stata sicuramente un’edizione all’insegna della sobrietà, visti anche i catastrofici eventi

Regata del Conero (Foto: Marina Dorica/Zerogradinord)

che hanno colpito la nostra Regione nelle ultime settimane, ma che comunque ha trovato ottima accoglienza da parte degli armatori, degli equipaggi e di tutta la cittadinanza, che oggi si è riunita al Passetto per assistere a quella che negli anni si è affermata come manifestazione sportiva iconica e immancabile per la città di Ancona».
Ad aggiudicarsi il premio speciale del Parco del Conero, riservato al miglior equipaggio femminile, è Peverina Sprint di Francesca De Palma, mentre la 5° Rotary Governor Cup va a Riccardo Refe, anche quest’anno impegnato nel progetto sociale “Una vela per tutti”.
La Regata del Conero è stata supportata da Adria Ferries, AON, Garbage Group, Split – Impianti Tecnologici, Marche Global Service, Sureté Servizi di Vigilanza e Elettrica Wave e sostiene le attività di IOM – Istituto Oncologico Marchigiano, partner sociale di questa edizione.
Alla Regata erano presenti anche l’assessore e candidata a sindaco Ida Simonella, che su Facebook ha pubblicato un post: «Partenza della 23′ Regata del Conero. Spettacolo magnifico, in mare e a terra. Buona domenica!» mentre a partecipare, sulla Chia Kusia, vi era Carlo Pesaresi, candidato alle Primarie del Centrosinistra. «Come ogni anno – ha detto – ho partecipato alla Regata del Conero con mio padre ed altri amici. La passione per il mare e per la vela spinge tanti, anche non professionisti, a prendere parte alla manifestazione. Quella stessa passione che porta gli anconetani a raggiungere il Passetto o altri luoghi della città per poter ammirare il passaggio delle barche. Un momento di festa, divertimento e condivisione per tutta la città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X