facebook rss

«La tragedia un metro avanti a me
Sono un miracolato»

CHIARAVALLE – La testimonianza dell'uomo alla guida del Suv, un 60enne anconetano, rimasto convolto nell’incidente costato la vita a due persone, schiacciate dal container di un tir uscito di strada. «Raggiungerli per prestare subito i primi soccorsi, era impossibile»
Print Friendly, PDF & Email

L’incidente a Chiaravalle

di Alberto Bignami

«E’ successo tutto un metro più avanti a me».
L’automobilista che si trovava alla guida del Suv Bmw, un 60enne di Ancona, è comprensibilmente sconvolto per quanto vissuto. Viaggiava, da solo, proprio dietro all’ambulanza della Croce Rossa nella quale hanno perso la vita il 28enne Simone Sartini, autista dipendente della Cri di Senigallia, e il paziente 81enne, senigalliese, Cosimo Maddalo (non 27 e 83 come emerso in un primo momento). Sembrerebbero invece migliorare le condizioni del secondo soccorritore Cri, anche lui dipendente, Serse Caldarella, 59 anni di Senigallia, che ha riportato oltre 40 giorni di prognosi. Quest’ultimo si trovava vicino al paziente che, con un servizio cosiddetto ‘Secondario’, doveva essere trasferito al nosocomio di Torrette.

Il conducente del tir e l’automobilista del Suv

«Il tir si è rovesciato in curva – riprende l’automobilista – ed è venuto addosso a l’ambulanza che si trovava davanti a me, a pochissima distanza. In questa tragedia – fa con un filo di voce – mi sento un miracolato».
Tutto è avvenuto in pochi istanti. Forse, talmente pochi che non ci si è nemmeno riusciti a rendere conto della disgrazia che stava avvenendo.
L’automobilista è rimasto illeso così come il camionista, un romeno di 30 anni, anche lui sotto choc.
«Sono sceso dall’auto – prosegue – e mi sono reso conto che soccorrere chi stava

L’incidente a Chiaravalle

nell’ambulanza era praticamente impossibile. Non si riusciva ad arrivarci, ad entrare. Abbiamo chiamato i soccorsi e sono arrivati».
In strada era un inferno di lamiere. Vigili del fuoco e personale medico e sanitario hanno fatto di tutto mentre la Stradale provvedeva a chiudere la strada.
Infilatisi tra le lamiere del mezzo di soccorso, hanno estratto Caldarella affidandolo subito alle cure dell’équipe di Icaro.
L’83enne era invece rimasto schiacciato dalla testa in giù. Coperto dal tir anche il corpo del povero Simone. Le due vittime sono state estratte dalle lamiere solo una volta che, con l’aiuto di una gru, il container è stato sollevato e l’orologio segnava le 14 trascorse da pochi minuti.

L’incidente mortale visto dall’alto (Foto: FB – Soccorritori Italiani)

L’incidente a Chiaravalle

L’incidente a Chiaravalle

L’incidente a Chiaravalle

L’incidente a Chiaravalle

L’incidente a Chiaravalle

Schianto fatale in Superstrada: le vittime hanno 27 e 83 anni

Il rimorchio del tir si ribalta e schiaccia un’ambulanza: due morti e tre feriti (Foto/Video)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X