facebook rss

La città dà l’ultimo saluto a “Il Baffo”,
il volto storico della gelateria Martini

ANCONA - Se ne va a 76 anni, Giampaolo Baleani, che con i suoi gelati ha regalato attimi di felicità a grandi e piccini. Domani i funerali alla chiesa di Collemarino
lunedì 29 Maggio 2017 - Ore 22:10
Print Friendly, PDF & Email

Giampaolo Baleani, Il Baffo, della gelateria Martini di corso Carlo Alberto

 

di Agnese Carnevali

Il sorriso affabile sotto ai suoi baffi bruni che gli hanno valso il soprannome de Il Baffo. La camminata spedita mentre trasportava i pesanti cestelli pieni di gelato per sostituire i gusti terminati con quelli appena fatti. In molti lo ricordano così Giampaolo Baleani, il volto del chiosco di gelati Martini di corso Carlo Alberto, il baretto di Ancona. È morto stamattina (29 maggio) a 76 anni. L’arte di fare gelati appresa insieme alla moglie Annamaria Martini, figlia di generazioni di maestri gelatai, la cui storia inizia nel 1903 con il bisnonno di Annamaria, Giovanni Martini che attraversa le valli bellunesi – che gli avevano dato i natali – per recarsi in Germania a vendere il gelato con un semplice carretto. È il figlio Vittorio ad arrivare ad Ancona e ad avviare l’attività di gelatiere ambulante nel lontano 1931. Poi la decisione, nel 1974 di aprire il chiosco di corso Carlo Alberto insieme al figlio Mario. Ed è proprio nel baretto del piano che Giampaolo lavora per anni accanto alla moglie, diventando il volto e l’anima della gelateria, aperta solo nella bella stagione. È lui l’idolo dei bambini, l’uomo che con i suoi gelati regalava attimi di felicità. Un punto di riferimento anche per i giovani con i quali spesso scambiava qualche parola.

La storica gelateria Martini di corso Carlo Alberto

Ma anche i più anziani vedevano in lui un amico e nel suo chiosco di gelati un luogo dove trascorrere alcune ore spensierate ed in compagnia. «È la storia di corso Carlo Alberto. Un amico – le parole dell’assessore Stefano Foresi -. Una persona squisita, un animo buono, aveva sempre una parola per tutti. A lui, ai suoi impareggiabili gelati, sono legati molti dei miei ricordi di ragazzo, pur avendo continuato ad incontrarlo da adulto e da presidente di circoscrizione».

Negli anni diverse le iniziative lanciate per il quartiere, in particolare in collaborazione con il cinema Italia e Tropicittà, con il gelato gratis regalato ai bambini che avevano il biglietto per i film di animazione. In piena estate, lunghe le code per riuscire a conquistare uno dei suoi coni. Nell’ultimo periodo non lavorava più e da tempo la gestione del chiosco di corso Carlo Alberto era passata a Bruno Martini, fratello di Annamaria, mentre si sono moltiplicate le gelaterie della famiglia. Oltre alla moglie, Giampaolo lascia la figlia Paola e cinque nipoti, i tre ragazzi della figlia e due del figlio, Luca, morto per un incidente stradale, nel 2010. Domani, martedì 30 maggio, alle 15.30, i funerali alla chiesa di Collemarino ad Ancona.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X