facebook rss

Partita la carica dei turisti in porto:
10mila in tre giorni

ANCONA – Tra arrivi e partenze, le stime dell'Autorità portuale parlano di un primo fine settimana da esodo estivo, con quasi 6 mila imbarchi e 3mila sbarchi tra Grecia, Croazia e Albania. Poco meno di 2mila i Tir transitati dallo scalo nel week end
domenica 18 Giugno 2017 - Ore 12:05
Print Friendly, PDF & Email

Traghetti e crociere, foto d’archivio

Primo fine settimana estivo per il porto di Ancona e sono stati registrati subito numeri impressionanti. Stime e previsioni che fanno sperare in una estate di rilancio per lo scalo, dopo alcuni anni di rallentamento, soprattutto dovuti al tracollo dell’economia greca. Ecco allora i dati di imbarchi e sbarchi elaborati dall’Autorità di sistema portuale del medio Adriatico e forniti dalla società Dorica Port Services. Le stime delle partenze indicano oltre 5.700 persone dirette verso Grecia, Croazia e Albania da venerdì a domenica, calcolando una media di 4 persone per ogni camper e auto imbarcata sui traghetti delle linee Superfast, Anek, Minoan, Jadrolinjia, Snav e Adria Ferries. I mezzi imbarcati infatti, senza contare i Tir, sono stati 1.220, a cui vanno aggiunti i 16 bus, con una capienza in media di 50 persone ognuno. Gli sbarchi hanno visto circa 2.800 persone in arrivo, sempre calcolando 4 persone per ogni mezzo, con 573 tra auto e camper transitati dal porto e 14 bus. Ai numeri dei turisti vanno aggiunti quelli degli autotrasportatori: 842 i Tir imbarcati tra venerdì e domenica, 760 quelli sbarcati. Cifre che, per quanto siano ancora stime e previsioni da parte dell’Ap e non dati consuntivi, fanno già sforare le 10mila presenze nel primo week end di super lavoro per lo scalo anconetano. Senza dubbio uno degli inizi di stagione migliori degli ultimi anni, al netto dei crocieristi.

(E. Ga.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X