facebook rss

Gli staccano la corrente,
minaccia di dare fuoco
al punto Enel

ANCONA – Con una tanica di benzina voleva dare alle fiamme l’ufficio dell’energia elettrica al Centro Mirum. Arrestato un 30enne di Ancona
martedì 20 Giugno 2017 - Ore 19:25
Print Friendly, PDF & Email

La tanica sequestrata al 30enne

Con una tanica di benzina in mano, minaccia di dare fuoco al punto Enel del Centro Mirum. Lo hanno fermato ed arrestato gli agenti della squadra volante di Ancona oggi pomeriggio, intervenuti attorno alle 14.15 in zona Baraccola. Immediato l’intervento dei poliziotti che, giunti sul posto a sirene spiegate, hanno circondato l’uomo, il quale nel frattempo aveva fatto uscire fuori gli addetti presenti nel negozio. Gli agenti hanno tentato di dissuadere il 30enne residente ad Ancona instaurando un breve colloquio, poi lo hanno bloccato. E’ stato lui a raccontare cosa era successo. Il ragazzo, con precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti, era andato al negozio per avere spiegazioni sul distacco dell’energia elettrica che aveva subito. La dipendente del gestore dell’energia elettrica ha spiegato subito che il ragazzo era insolvente con le bollette dallo scorso aprile, mandando su tutte le furie l’anconetano. Il 30enne prima ha ordinato a tutti di uscire, poi ha preso una tanica di benzina di 5 litri, che aveva portato con sé, e quindi è rientrato con l’intento di dare tutto alle fiamme. Solo l’intervento della polizia ha evitato il peggio. L’uomo è stato arrestato per tentato incendio aggravato.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X