facebook rss

Ascensore del Passetto,
da oggi possono salire
anche i cani

ANCONA – Papaveri (Conerobus): “Non eravamo stati informati del regolamento comunale degli animali”. Dopo il caso denunciato da Francesco Boari, Conerobus si adegua all’ingresso sui mezzi pubblici di cani e gatti
lunedì 26 Giugno 2017 - Ore 14:16
Print Friendly, PDF & Email

 

Le rinnovate cabine dell’ascensore del Passetto (foto Giusy Marinelli)

Le bambine si erano presentate domenica mattina all’ascensore del Passetto con due cuccioli di pochi mesi in braccio, ma l’operatore di Conerobus le ha invitate ad utilizzare le scale. Motivo? Accesso vietato ai cani. L’episodio ha scatenato critiche e reazioni, un errore che l’azienda ha riconosciuto, rimediando e aprendo le porte dei suoi mezzi pubblici a cani e gatti. Conerobus infatti non aveva ancora adeguato le sue regole al nuovo regolamento comunale degli animali, approvato lo scorso 4 aprile dal Consiglio comunale, che al titolo IV, articolo 24, consente l’ingresso sui mezzi pubblici di cani e altri animali d’affezione, purché tenuti al guinzaglio, mentre per i gatti è obbligatorio il trasportino. Il caso di domenica è stato segnalato dall’istruttore di agility dog Francesco Boari:  le sue figlie non sono state fatte salire sull’ascensore perché tenevano in braccio due cuccioli di appena un chilo di peso. Sull’onda della polemica, la mossa di Comune e Conerobus è stata immediata. “Non eravamo stati informati del nuovo regolamento comunale degli animali, ora stiamo modificando le nostre regole per adeguarci. Da oggi l’ingresso all’ascensore del Passetto e sui mezzi pubblici di Conerobus è consentito, nel rispetto della delibera che si è dato il Comune” commenta il presidente Conerobus Muzio Papaveri.

Sono cuccioli e pesano un chilo: vietato l’ascensore del Passetto

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X