facebook rss

I saldi iniziano col piede giusto,
ma cambia lo stile dei consumi
delle famiglie

ANCONA - Positivo il via della stagione degli sconti. Negozi affollati in questo primo weekend di svendite segnato anche dall'apertura serale dei negozi. Riccardi (Cna): "Presto per fare un bilancio, ma di certo sono cambiate le abitudini di acquisto. Si va a caccia del prezzo più basso e si seguono meno le mode"
domenica 2 Luglio 2017 - Ore 19:43
Print Friendly, PDF & Email

I negozi affollati per i saldi

 

di Agnese Carnevali

Partono col piede giusto i saldi nel primo weekend di svendite. A dare lo sprint anche l’apertura nottura straordinaria dei negozi, in concomitanza con le diverse iniziative della città, dal Porto Antico al Viale, che hanno riempito il centro. Nelle giornate di ieri ed oggi, in molti hanno scelto una pausa dal mare per sbirciare tra le vetrine e nei negozi a caccia dell’affare. Intimo e accessori, soprattutto dei marchi delle grandi catene, i più gettonati. Appuntamento sempre atteso, la stagione delle svendite non è comunque più quella di una volta, come registra Andrea Riccardi, segretario provinciale Cna Ancona. «Sono cambiati lo stile dei consumi ed il potere di acquisto delle famiglie e non assistiamo più all’assalto dei negozi come un tempo. Già domani – afferma – cominceremo le rilevazioni per stabilire in maniera più precisa l’andamento delle svendite e la verifica delle previsioni, ma di certo, se i saldi sono un’importante boccata di ossigeno per il commercio non risolvono i problemi dell’economia locale». Dunque come sono cambiate le abitudini di acquisto degli anconetani? «Il dato di partenza è la minore disponibilità economica, quindi l’obiettivo è soprattutto il risparmio – afferma Riccardi -, a volte, purtroppo, anche a scapito della qualità. Poi non si segue più la moda o la tendenza, quindi, non mi precipito nel negozio per comprare quel determinato capo, ma rifletto di più prima di comprare, magari tornando anche più volte nello stesso punto vendita, dopo averne girati altri e confrontato i prezzi». Il movimento registrato in città ieri ed oggi, anche il bel tempo ed il richiamo del mare, è stato comunque salutato con ottimismo dagli operatori. «Nonostante le giornate calde – afferma il presidente cittadino di Confcommercio, Francesco Cinti – in centro c’è stato molta gente e gli acquisti sono andati bene. A giocare un ruolo importante anche le inziative del Porto Antico e del Viale che hanno richiamato diverse persone la sera».

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X