facebook rss

Litigano per l’utilizzo del cortile,
parte colpo di arma da fuoco

SENIGALLIA - Nel diverbio coinvolto un poliziotto fuori servizio, accompagnato stamattina all'ospedale per contusioni. I rilievi scientifici aiuteranno a capire se il colpo sia partito accidentalmente dall’arma indossata regolarmente dal poliziotto o sia stato sparato in aria
domenica 3 Set 2017 - Ore 18:25
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

L’ennesimo litigio è scoppiato per l’uso comune di un cortile in un condominio di Marzocca, il diverbio è finto con un colpo di pistola partito dall’arma di un poliziotto fuori servizio, un celerino del reparto mobile di Senigallia, aggredito da un vicino di casa di 23 anni. Il poliziotto, con una leggera contusione è stato accompagnato al pronto soccorso di Senigallia, mentre nel palazzo che si affaccia sulla Statale Adriatica sud stamattina, poco dopo le 11 arrivavano le pattuglie della polizia e dei carabinieri. Le indagini e i rilievi scientifici aiuteranno a capire se il colpo sia partito accidentalmente dall’arma indossata regolarmente dal poliziotto o se sia stato sparato in aria per spaventare l’aggressore. Il 23enne subito dopo i fatti era fuggito ma poi è stato rintracciato. L’autorità giudiziaria è già stata informata dei fatti. Nessuno dei protagonisti della vicenda ha, per ora, sporto querela.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X