facebook rss

Fingono di fare benzina,
presi gli scassinatori del self service

FALCONARA – I carabinieri hanno arrestato ieri pomeriggio due uomini mentre stavano tentando di forzare la colonnina del distributore. Sono stati fotografati da un cittadino con il trapano in pugno
lunedì 11 Settembre 2017 - Ore 10:12
Print Friendly, PDF & Email

 

La foto scattata dal cittadino per denunciare il tentato furto

Fingono di fare benzina alla loro auto, ma in realtà in mano non avevano la pompa di benzina, bensì un trapano per scassinare la colonnina del self service. A scoprire la coppia di ladri domenica pomeriggio attorno alle 17.30 è stato un cittadino, insospettito dalla monovolume ferma a lungo. Di nascosto, il passante ha scattato la foto con il cellulare e ha chiamato il 112. Quando i carabinieri della tenenza di Falconara sono arrivati li hanno colti sul fatto: arrestati in flagranza di reato con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso un pesarese di 60 anni e un sardo di 58 anni, entrambi con precedenti penali per furto. Uno dei due era il “palo”, doveva fare la vedetta alla pensilina, mentre l’altro, fingendo di fare benzina, stava cercando di forzare la colonnina dell’accettazione banconote. I due però non hanno potuto evitare l’intervento tempestivo dei carabinieri in borghese, che sono riusciti a sorprenderli entrando al benzinaio da un accesso secondario. Addosso ai due ladri e sulla loro auto è stato ritrovato l’armamentario necessario per colpire i self service insieme a 2mila euro di denaro contante, diviso in rotoli da 10 e 20 euro, probabilmente il frutto di altri colpi messi a segno. Al distributore di Falconara avrebbero potuto portare via 500 euro, se non fossero intervenuti i carabinieri. I due arrestati sono stati condotti nelle camere di sicurezza del comando dei carabinieri di Falconara, in attesa stamattina del giudizio per direttissima, mentre i militari proseguono le indagini per accertare se la coppia è responsabile di altri colpi in zona.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X