facebook rss

Bancomat esplode nella notte a Staffolo,
banditi in fuga senza un ricco bottino

COLPO - L'Atm della filiale di Banca Intesa è stato fatto saltare verso le 3. Il manipolo di tre uomini incappucciati è fuggito non riuscendo a portarsi via i 22mila euro finiti sotto la cassa. Il terzetto è salito a bordo di un'auto rubata ieri a Trecastelli dopo essersi aperto un varco nella barriera del corso principale, chiuso da un ingresso dopo il terremoto del 2016
mercoledì 20 Settembre 2017 - Ore 11:00
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Notte con l’esplosione a Staffolo. Un manipolo di uomini, tre stando ai filmati registrati dalle telecamere del circuito di videosorveglianza, hanno preso a bersaglio il bancomat della filiale di Banca Intesa per poi scappare senza i soldi che la cassaforte dell’Atm conteneva, circa 20-22mila euro, rimasti quasi tutti incastrati tra la cassa ed il bancomat dopo il botto. Un dettaglio appurato dagli impiegati dell’istituto di credito solo in un secondo tempo, dopo aver portato a termine l’inventario e un’accurata ispezione. Una sorpresa considerato che non erano visibili all’atto del primo sopralluogo svolto con i carabinieri di Jesi, che indagano sull’episodio.

Secondo un copione già visto, verso le 3 di stanotte i malviventi hanno fatto saltare con il gas acetilene lo sportello automatico che si trova di via XX Settembre, prima di fuggire a bordo di un’auto, una Fiat Punto rubata  ieri a Trecastelli. In quegli attimi di concitazione i banditi si sono guadagnati la fuga aprendo la barriera sotto l’arco del corso principale di Staffolo, chiuso al transito dopo gli eventi sismici del 2016. Stamattina il passaggio è stato bloccato di nuovo dagli agenti della Polizia locale. Solo quattro giorni fa era stato assaltato un altro bancomat a Matelica (leggi l’articolo) mentre stamattina sono stati notati segni di effrazione, strani graffi sulla bocchetta del bancomat di uno sportello bancario di Villa Strada di Cingoli.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X