facebook rss

Morte di Ennio Raponi, ancora
da fissare la data del funerale

ANCONA - La salma dell’80enne, scomparso da casa per 4 giorni e ritrovato ieri, è all’obitorio di Torrette. Verrà effettuata un’ispezione cadaverica esterna, ma non l’autopsia, come deciso dal pm di turno
sabato 30 Settembre 2017 - Ore 16:47
Print Friendly, PDF & Email

Il cognato di Ennio Raponi sul luogo del ritrovamento

Ennio Raponi

di Federica Serfilippi

È ancora da fissare la data dei funerali di Ennio Raponi, l’ex commerciante scomparso domenica e trovato morto ieri mattina, a pochi passi da casa (leggi l’articolo). La salma dell’80enne è tuttora all’obitorio di Torrette. Verrà effettuata un’ispezione cadaverica esterna, ma non l’autopsia, come deciso dal pm di turno. Il corpo dell’ex titolare del Fresco Coal di Borgo Rodi, infatti, non presenta segni apparenti di violenza. È stato trovato tra la vegetazione con ancora indosso il suo Rolex e tuttu gli effetti personali: documenti, portafogli e il cellulare che risultava spento dal giorno della scomparsa. È probabile che possa essersi rotto nella caduta che lo ha condotto al di dà del marciapiede di via Gervasoni, dove è stato trovato. Tutti gli elementi raccolti dagli inquirenti fanno pensare a un decesso avvenuto per cause naturali.

Affetto da disturbi cardiaci, Raponi avrebbe accusato un malore improvviso che lo ha fatto cadere nel giardino della chiesa di San Carlo Borromeo. È proprio qui che potrebbe svolgersi il funerale, tra lunedì e martedì, appena sarà completato l’iter burocratico previsto in questi casi. Dal ieri, la famiglia è stata inondata dall’affetto di tutto il quartiere dove l’anziano viveva insieme alla moglie Mirella. Era molto conosciuto, sia per essere stato il titolare del supermercato oggi gestito dai suoi nipoti, sia per il suo modo di essere, sempre pronto alla battuta e scambiare quattro chiacchiere con le persone che incontrava durante le sue quotidiane passeggiate. Da domenica, gran parte dei residenti, affezionati all’anziano, si erano messi sulle tracce dell’80enne, cercando di aiutare i familiari nelle ricerche.

Il cane Falco con i conduttori Stefano Baldazzi e Mirko Mair

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X