facebook rss

Ruota panoramica di Natale:
servono altri 30mila euro

ANCONA – Il consigliere Tombolini chiede conto delle spese previste per le iniziative natalizie: 115mila euro per gli addobbi, oltre ai costi da sostenere per la giostra di piazza Cavour. Mancinelli: “Ci saranno ribassi di gara e potremo avere sponsor. Abbiamo valutato positivamente l'attrazione”
lunedì 9 ottobre 2017 - Ore 12:16
Print Friendly, PDF & Email

Gli scavi compiuti in piazza Cavour

Otto mila euro già spesi per gli scavi archeologici e per la perizia del geologo Franco Chielli, ma ne servono altri 30mila per costruire il basamento che ospiterà la ruota panoramica in piazza Cavour durante il mese di Natale. Non si arresta il dibattito sulla giostra di 30 metri prevista come attrazione delle prossime festività. I costi dell’operazione sono tornati in Consiglio comunale oggi a margine dei lavori per l’approvazione del bilancio consuntivo del Comune. Il consigliere comunale Stefano Tombolini (60100) ha chiesto di conoscere tutte le spese previste per gli addobbi e le giostre. Risultato: 115mila euro per le luminarie. Poi c’è la ruota delle polemiche. “Per l’allestimento della ruota panoramica le somme impegnate ad oggi sono 8.010 euro, quelli previsti, a base d’asta, per il completamento sono 30.078 euro. Ma i costi effettivi li sapremo a gara avvenuta e una volta finiti i lavori. Ipotizzando un ribasso del 20/30% tipico di questi casi, la stima è di 20mila euro” ha risposto il sindaco Mancinelli. I sondaggi e gli scavi effettuati sulla piazza non bastano infatti per procedere con l’installazione della giostra: servirà la realizzazione di una basamento interrato per ammortizzare il peso della ruota panoramica alta 30 metri. Ora si aspetta il benestare della Soprintendenza, che finora ha dato il suo parere positivo a patto che scavi e carotaggi escludessero la presenza di reperti di interesse. E per le altre giostre, come ad esempio la pista di pattinaggio? “Non ci sono costi, non noleggiamo le attrazioni. I proprietari pagheranno la tassa di occupazione di suolo pubblico” ha spiegato Mancinelli. Tombolini ha continuato ad incalzare: è stato il Comune a proporsi per la giostra, oppure è stato il proprietario a farsi avanti? “E’ stato un soggetto terzo a proporsi alla giunta, noi abbiamo valutato la proposta, e l’abbiamo valutata positivamente, come elemento di attrazione della città, condizionata ovviamente a tutti i pareri tecnici e della Soprintendenza” ha replicato Mancinelli, difendendo le scelte. “Gli allestimenti degli addobbi sono oggetti di ribasso in fase di gara d’appalto e non è detto che i costi siano interamente a carico del bilancio comunale: contiamo di avere sponsor significativi da soggetti privati, come già avvenuto lo scorso anno” ha aggiunto il sindaco. Il capogruppo Fi Daniele Berardinelli è invece tornato sulla perizia commissionata al geologo Chielli. Perché l’affidamento a incarico diretto? “E’ un esperto della zona di piazza Cavour, gli uffici interni erano nella impossibilità di dare la risposta di cui avevamo bisogno. Chielli era in grado, come avvenuto, di poter fare la relazione in tempi assai brevi” ha risposto Mancinelli.

Ruota panoramica in piazza Cavour: iniziati gli scavi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X