facebook rss

Studentati inagibili, Gherardi (SI):
«Diritto allo studio viene meno»

ANCONA – Chiusi per lavori gli alloggi di via Saffi e via Lambro, gli studenti di medicina di Torrette finiscono a Brecce Bianche. Il coordinatore di Sinistra Italiana denuncia: “Tagli e cattiva programmazione, la vicenda Ersu è grottesca”
martedì 17 Ottobre 2017 - Ore 20:58
Print Friendly, PDF & Email

Una foto d’archivio della lavanderia degli alloggi universitari di via Scosciacavalli scattata dagli studenti

 

Studentati inagibili e riforma dell’Ersu, il coordinatore cittadino di Sinistra Italiana Samuele Gherardi interviene e denuncia i disservizi per gli universitari. Chiuso dopo il terremoto del 2016 lo studentato di via Lambro, per la ripresa dell’anno universitario non riaprirà nemmeno lo studentato di via Saffi, chiuso per lavori di ammodernamento e adeguamento alle norme antincendio. Da Samuele Gherardi riceviamo:

“Dopo il disagio portato dalla scarsità delle tratte degli autobus nelle ore di punta, gli studenti residenti ad Ancona non vengono risparmiati neanche dalla grottesca vicenda della gestione regionale dell’ERSU. La situazione diventa complessa in seguito alla chiusura degli studentati di via Saffi e di via Lambro (Torrette), con la conseguente riduzione sensibile dei posti letto, che si aggiunge alla precaria condizione di quelli messi a disposizione. Si riportano inoltre numerosi casi di studenti che, pur studiando medicina (a Torrette), si ritrovano ad avere assegnato un alloggio a Brecce Bianche e, nonostante abbiano diritto ad una borsa di studio per l’alloggio, non hanno agevolazioni né coperture per l’abbonamento ai servizi di trasporto. Il risultato? Segnalazioni di studenti che vanno a piedi da Brecce Bianche a Torrette. L’assurdo viene raggiunto poi con l’assegnazione delle borse di studio che avverrà non prima di dicembre e con l’uscita delle graduatorie dei borsisti che rimarrà provvisoria fino al 20 di novembre. Ad anno accademico inoltrato, coloro che avranno diritto alla “borsa contante” secondo le graduatorie provvisorie, e che quindi avranno stipulato un contratto d’affitto anticipando alcune mensilità, potrebbero veder scomparire il proprio nome a dicembre dalle graduatorie definitive. Tra mala gestione delle risorse e pessima coordinazione, esprimiamo piena solidarietà agli studenti, che devono vedere garantiti i propri diritti, e ai sindacati studenteschi, come il Gulliver, che si stanno occupando della questione”.

Studentato chiude per lavori «Situazione degli alloggi critica da anni»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X