facebook rss

Sanità e proteste, Catraro:
“Il M5S ci chiama
per sostenere una bufala”

CASTELFIDARDO - Il consigliere di minoranza ed ex sindaco di Castelfidardo punta l'indice contro "l’ambiguità politica del sindaco Ascani: avrebbe dovuto parlare con i consiglieri comunali prima che conla Regione"
Print Friendly, PDF & Email

Il poliambulatorio e ospedale di comunità di Castelfidardo

Il sindaco Ascani coinvolge tutti meno che le minoranze, poi ci chiama per sostenere una bufala. La manifestazione dei 5 stelle di Castelfidardo é nata contro la chiusura del Cup, argomento che fa molta presa. Ma è una bufala per far arrabbiare la gente contro i partiti. La verità però è che il Cup non chiude. Dopo un periodo di difficoltà dovute a problemi di personale, al quale hanno sopperito i dipendenti di Castelfidardo, da lunedì 4 dicembre è nuovamente al completo, pur se deve sussidiare Osimo in attesa che una dipendente venga formata per Osimo stesso. Lorenzo Catraro, capogruppo di Cittadini attivi per Castelfidardo-Uniti per Castelfidardo dice la sua sulla manifestazione di protesta organizzata dal M5S per denunciare varie carenze nei servizi territoriali.

“La cosa secondo me peggiore – prosegue il consigliere di minoranza ed ex sindaco di Castelfidardo- è l’ambiguità politica del sindaco: dice di avere invitato sindaci, scritto al Consiglio regionale, parlato con il presidente Ceriscioli. Bene, ha fatto tutto meno che il suo mestiere istituzionale da sindaco: parlare con i consiglieri comunali, anche di opposizione. A noi non ha mai detto nulla di quanto abbia richiesto al presidente della Regione. E rappresentiamo oltre il 70% dei cittadini votanti. Poi si veste da leader dei 5 stelle e ci invita come sindaco ad una manifestazione dei 5 stelle al di fuori dei partiti. Vedo una gran confusione. Io appartengo ad una generazione che aveva rispetto dei ruoli e non credo non si giochi con le istituzioni. Quindi, o fa il sindaco o il leader di 5 stelle. Capisco che sono concetti difficili da far digerire in un paese dove ormai i ruoli si mescolano. Ma l’esercizio delle istituzioni è serio”.

Il consigliere Lorenzo Catraro

Anche Catraro, come ha già fatto il consigliere democrat Enrico Santini (leggi l’articolo), non nega la difficile situazione della sanità in un momento di grande passaggio e problemi aperti a partire da quanto successo con le difficoltà legali della costruzione dell’Inrca, siamo disponibili a collaborare ed aiutare , ma vogliamo essere coinvolti seriamente, perché non ci faremo certo strumentalizzare. Poi scopriamo che il 12 si inaugurerà il primo ambulatorio avanzato della zona , un ambulatorio infermieristico per le medicazioni, bendaggi le terapie inframuscolo, in vena grazie alla collaborazione tra infermieri e medici di Medicina Generale (leggi l’articolo). Di questo i 5 stelle ed il Sindaco non hanno dato conto nel richiamo alla manifestazione. Guarda caso. Per tutti i motivi di cui sopra non abbiamo partecipato. Infine forse sarebbe utile che l’Assessorato alla Sanità facesse sapere queste cose e facesse chiarezza su quanto fa”.

Al poliambulatorio di Castelfidardo niente Cup, portiere e logopedisti: esplode la protesta (Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X