facebook rss

I ghosthunter nelle grotte,
a caccia di impronte energetiche
dei massoni Video

OSIMO - Sopralluogo ispettivo, oggi pomeriggio, degli Italian Paranormal Research nelle cavità del Cantinone e di piazza Dante. Gli Ipr torneranno nella città sotterranea la notte del 10 febbraio 2018 alla ricerca di entità misteriose del passato
giovedì 7 dicembre 2017 - Ore 19:40
Print Friendly, PDF & Email
Sopralluogo nelle grotte di Piazza Dante con Simona Palombarani e Carmelo Paparone

Carmelo Paparone con gli Italian Paranormal Research nelle grotte di Piazza Dante

Sopralluogo ispettivo degli Italian Paranormal Research, oggi pomeriggio, nelle grotte di Osimo (leggi l’articolo). Il prossimo 10 febbraio i ghosthunter forlivesi cercheranno di scovare le impronte energetiche lasciate da personaggi del passato nella città sotterranea pernottando un’intera notte nei cunicoli del Cantinone e di Piazza Dante. Luoghi di iniziazioni massoniche ma anche rifugi per la popolazione in tempi di guerra (leggi l’articolo). Carmelo Paparone il presidente dell’associazione che indaga sui misteri del paranormale, con i suoi tecnici, ha analizzato questi spazi oscuri accompagnato da Simona Palombarani, responsabile dell’Ufficio Iat di Osimo che ha illustrato nel dettaglio rituali esoterici e percorsi spirituali ai quali erano sottoposti i nuovi adepti ammessi alle logge prima di entrare a far parte della comunità.

Un momento del sopralluogo di oggi pomeriggio nelle grotte di Piazza Dante

Sulla pareti di tufo degli ipogei di piazza Dante sono, infatti, scolpiti bassorilievi con figure della simbologia massonica o numeri delle matrici energetiche secondo la visione alchemica. “Sono davvero suggestive e affascinanti. Di queste grotte mi hanno colpito soprattutto quelle di piazza Dante – commenta Carmelo Paparone – Il 10 febbraio monteremo l’attrezzatura per la video sorveglianza notturna. Poi ci divideremo in due squadre e vedremo che cosa accadrà. Resteremo nelle cavità qui fino al mattino”. Non è la prima volta che gli Ipr scandagliano con le loro apparecchiature le dimensioni diverse dal reale in luoghi misteriosi delle Marche. La scorsa estate avevano già visitato la Rocca di Offagna e gli esiti dell’indagine sulla presenza di un fantasma saranno pubblicati nelle prime settimane del 2018.

“Sì, c’è un fantasma nella Rocca”, notte di indagini a Offagna per la squadra del paranormale (Video)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X