facebook rss

Padre e figlio grossisti della marijuana:
arrestati con oltre 3 chili di droga

SENIGALLIA – La polizia ha stroncato l'impresa “a conduzione familiare”: in manette il 60enne e suo figlio 28enne, si erano messi insieme in affari coltivando l'erba in un casolare di campagna
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata a Senigallia

 

Coltivano e spacciano marijuana, arrestati padre e figlio. Si è conclusa ieri l’attività di indagine condotta dagli investigatori della squadra mobile di Ancona e dagli agenti del commissariato di polizia di Senigallia che ha permesso di sgominare un’attività di spaccio a conduzione familiare. In manette sono finiti G.G. di 60 anni e suo figlio N.G. di 28 anni, trovati in possesso di oltre 3 chili e mezzo di droga. Gli investigatori da tempo tenevano d’occhio la coppia, ritenendo che avessero intrapreso l’attività illegale di produzione e spaccio nella loro casa di campagna nell’hinterland del senigalliese. Ieri mattina, i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa, trovando entrambi sul posto. Ci sono volute ore per perquisire l’intero casolare, utilizzando anche i cani dell’unità cinofila. Dentro ad un capanno deposito attrezzi, i poliziotti hanno ritrovato oltre due chili di marijuana riconducibili al figlio. Nella sua camera da letto, sono state ritrovate anche quattro dosi di cocaina e una trentina di grammi di hashish. La polizia ha sequestrato anche un coltello a serramanico. Il padre invece, all’atto della perquisizione, è stato trovato all’interno dello studio, dove i poliziotti rinvenivano a suo carico un altro chilo di marijuana e un bilancino di precisione. Dopo l’arresto in flagranza, su disposizione della procura, gli arrestati sono stati posti ai domiciliari in attesa della direttissima di questa mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page