facebook rss

Centro preso d’assalto:
sosta selvaggia e auto
rimosse in corso Stamira

ANCONA - Nonostante le agevolazioni con i parcheggi e la possibilità di utilizzare le navette e i trenini gratuiti, c'è chi non ha rinunciato a raggiungere il cuore della città con l'auto. In molti hanno lasciato la propria vettura in divieto di sosta
domenica 10 dicembre 2017 - Ore 22:05
Print Friendly, PDF & Email

 

Vie chiuse al traffico, parcheggi quasi tutti sold out e sosta selvaggia. Con piccola sopresa per i proprietari delle auto parcheggiate in divieto. Al loro ritorno dalla passeggiata domenicale, alcuni hanno dovuto fare i conti con la rimozione delle vetture da parte del carroattrezzi, chiamato dalla Polizia Municipale. È uno degli inconvenienti accaduti questo pomeriggio, in un centro preso d’assalto da persone e, naturalmente, da auto. Questa volta, il piano messo a punto dal Comune per far entrare il meno possibile i veicoli a motore nel cuore della città ha funzionato meglio rispetto agli ultimi giorni festivi. Non a caso i parcheggi gratuiti erano quasi tutti sold out già alle 17. Qualche posto è invece rimasto libero al parking degli Archi, finora il meno sfruttato dagli anconetani. Chiuse al traffico via Palestro (impossibile accedervi da via Vecchini), corso Mazzini e via Scosciacavalli, rendendo cosi difficoltoso l’accesso al Duomo per chi proveniva da via Indipendenza. Nonostante la rete anti traffico, i disagi non sono mancati. Tra cui il caos sosta. Chi è comunque riuscito ad entrare in centro, ha parcheggiato ovunque, anche nei punti vietati. E per questo, alcuni si son visti rimuovere l’auto. Il carroattrezzi ha soprattutto agito in corso Stamira, dove non sono mancate le vetture lasciate sopra il marciapiede o dove campeggiava un esplicito divieto di sosta.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X