facebook rss

I ladri non fanno festa:
raffica di furti a Natale

BRUTTE SORPRESE - Mentre erano in corso i pranzi di Natale e le tombolate tra parenti, il 25 dicembre sono stati messi a segno o tentati alcuni colpi tra Offagna e Osimo. Banditi in azione persino negli uffici sanitari del Cup di Polverigi
martedì 26 Dicembre 2017 - Ore 20:04
Print Friendly, PDF & Email

Sono entrati o hanno tentato di entrare in diverse abitazioni di Offagna e Osimo mentre i proprietari stavano festeggiando il Natale a tavola o giocavano a tombola con i parenti. Il 25 dicembre i ladri hanno colpito persino al Cup di Polverigi. Si sono introdotti negli uffici sanitari dell’Asur, forzando la porta principale alla ricerca di fondi cassa. Raid silenziosi che hanno fatto da contraltare alle feste familiari e che hanno lasciato l’amaro in bocca alla vittime appena rientrate a casa. Nella maggior parte dei casi i danni sono stati più ingenti del valore del bottino. Come è accaduto ieri pomeriggio in una casa colonica di via Montegallo ad Offagna, di proprietà della suocera di Antonio Spadaccini, priore della confraternita del Santissimo Sacramento.

“Avevano già subito un furto la scorsa settimana – racconta Spadaccini – Venerdì scorso i ladri erano entrati a casa mia, sempre ad Offagna, entrando da una finestra e fuggendo con 200 euro, una parte del ricavato della lotteria di beneficenza che viene organizzata ad Offagna. Per fortuna l’altra l’avevo già consegnato e subito dopo hanno visitato altre tre case. Ieri, tra le 18 e le 19 qualcuno si è introdotto in altre due abitazioni: in quella di mia suocera in via Montegallo e in quella del cognato di mia suocera, che abita a fianco lungo la Provinciale. I ladri si sono lasciati alle spalle una scia di danni ma se ne sono andati a mani vuote. Se a casa nostra il loro passaggio era stato quasi impercettibile ma qualcuno aveva notato la presenza di un’Audi Tdi per il paese, ieri nessuno si è accorto proprio di nulla. Ma quando mia suocera è tornata a casa si è spaventata per il disordine. Era tutto a soqquadro, c’erano cassetti a terra, armadi aperti con oggetti buttati sul pavimento, come nell’altra abitazione. Certo, non immaginavamo proprio che nell’arco di appena 3 giorni tornassero i ladri ad Offagna. Anche ad Osimo i ladri erano già passati venerdì. E sono tornati anche ieri, come ci hanno confermato i carabinieri”. Su tutti gli episodi indagano i militari della Compagnia di Osimo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X