facebook rss

Liceali bloccati dalla bufera di neve
“Stanno tutti bene”

MALTEMPO - Sono 85 gli studenti del liceo anconetano che da ieri sono rintanati in hotel, a Gressoney, a causa delle forti nevicate che hanno paralizzato la regione. Alessandra Rucci: «La situazione è in netto miglioramento. Forse, già domani saranno liberi di uscire»
martedì 9 Gennaio 2018 - Ore 14:09
Print Friendly, PDF & Email

Il resort Momboso di Gressoney

 

Sono bloccati da ieri in albergo gli 85 ragazzi del Savoia Benincasa partiti domenica sera per la settimana bianca in Val d’Aosta, tormentata dalle forti nevicate delle ultime ore. La scolaresca si trova a Gressoney, ospitata dall’albergo Momboso, una struttura ricettiva situata in posizione defilata rispetto al punto nevralgico del maltempo che si è abbattuto su gran parte della Val d’Aosta, creando cumuli di neve e isolando interi paesi. Anche Gressoney sarebbe stata sommersa da oltre un metro di neve, facendo rimanere gli studenti – tutti di età compresa tra i 14 e i 16 anni – rintanati all’interno dell’hotel, assieme a 8 professori e a un altro gruppo di ragazzi sardi, anche loro arrivati nel nord Italia per la settimana bianca. La situazione sarebbe in netto miglioramento. A stemperare la preoccupazione è la preside del Savoia Benincasa Alessandra Rucci. «Non ci sono notizie allarmanti – ha detto la dirigente – e le strade sono quasi libere. Per domani, dovrebbe essere tutto sistemato e i ragazzi potranno forse tornare a sciare. La situazione, insomma, è rassicurante anche perché l’hotel si trova lontano dagli accumuli di neve. Siamo comunque in costante contatto con il sindaco di Gressoney, il Viminale e la Prefettura.  Tra l’altro, l’albergo ha organizzato una serie di attività per gli studenti. Dunque, non c’ è nulla di cui preoccuparsi».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X