facebook rss

Costantini si ripresenta
con la sua lista civica

CHIARAVALLE – Il sindaco lancia la candidatura per il suo secondo mandato dopo una consiliatura incrinata dallo strappo con il Pd. “Mandato concluso solo grazie al comportamento coraggioso e coerente dei consiglieri di Apertamente. Ripartiamo da questa esperienza” spiega il sindaco
Print Friendly, PDF & Email

 

Sabato 17 marzo il sindaco Damiano Costantini incontrerà i cittadini per presentare la lista civica con la quale si candiderà alle elezioni comunali a Chiaravalle del prossimo maggio. Cinque anni difficili, segnati dal crisi di maggioranza con il Pd (leggi l’articolo) che rischiava di mandare ad elezioni anticipate il Comune per la seconda volta consecutiva. “Il mandato si è chiuso alla sua scadenza naturale solo per il comportamento coerente e coraggioso dei consiglieri di Apertamente. Proprio partendo da questa esperienza, la scelta di creare una lista civica cerca di superare una appartenenza politica diretta per fare leva sull’esperienza associativa, sul senso e voglia di partecipazione alle scelte per la propria città, sull’amore per Chiaravalle” si legge nella nota che lancia la nuova civica e la candidatura di Costantini. L’appuntamento è fissato alle 17 all’Auditorium della Croce Gialla. “Il motivo conduttore di questo faccia a faccia con i chiaravallesi è “continuiamo insieme”: la lista civica sarà infatti il riflesso di tutta la città, di tutte le espressioni più dinamiche e significative della vitalità che caratterizza Chiaravalle e che vogliono che il lavoro intrapreso non venga interrotto, correndo addirittura il rischio di tornare indietro – continua la nota -. Nei cinque anni trascorsi dalla nomina sono stati raggiunti risultati significativi dal punto di vista amministrativo sebbene sia progressivamente venuto meno il sostegno politico anche di ambienti politici che avevano contribuito a dare vita al progetto. La grande attività di questi anni – conclude la nota – non deve far perdere di vista la necessità di continuare a guardare avanti verso nuovi progetti. E le cose da fare non mancano: il progetto d i ristrutturazione del monastero, già presentato in una prima versione a dicembre, la costruzione delle scuole con i fondi INAIL, i nuovi impianti sportivi, il rafforzamento dell’offerta dei servizi sociali a fronte di esigenze che mutano di continuo, la messa in sicurezza dei tutti gli immobili scolastici, il cambiamento della viabilità, nuove iniziative per la cultura. La squadra che affiancherà il sindaco ha già maturato una significativa esperienza in questi anni, ma vi saranno anche volti nuovi in rappresentanza del mondo delle associazioni, del lavoro, dei giovani e tutti porteranno entusiasmo ma anche competenze ed esperienze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X