facebook rss

Si sposa il violinista-compositore
de ‘Il Cristo delle Marche’
dopo la romantica proposta di matrimonio

OSIMO - Il maestro Marco Santini e Nicoletta Giorgi convoleranno a nozze il 7 luglio nella Cattedrale di Osimo dove 3 anni fa l'artista, al termine di un concerto e davanti a 1200 spettatori, le aveva chiesto di dire sì. Le fedi saranno consegnate dal piccolo Rodolfo, il figlio della coppia nel corso di una cerimonia molto 'sonora' e internazionale
Print Friendly, PDF & Email

Marco Santini e Nicoletta Giorgi con il piccolo Rodolfo

Il maestro Marco Santini

Fiori d’arancio per il compositore Marco Santini, autore de ‘Il Cristo delle Marche’ l’inno della nostra regione. Il violinista osimano porterà all’altare Nicoletta Giorgi il prossimo 7 luglio alle 17.30 nella cattedrale di Osimo. Lo stesso luogo sacro dove il 15 agosto del 2015, al termine del Concerto di Ferragosto di cui era stato protagonista con la Mannheimer ensemble, i chitarristi Antonio Forcione e Stanley Samuelse, le aveva chiesto di sposarlo davanti a una platea di 1200 spettatori. Quel giorno l’artista osimano si era avvicinato al microfono e aveva cominciato a parlare di Amore. “Quello che proviamo per le mamme, sorelle, nonne, per le persone uniche che incontriamo… L’amore è diverso a 20 anni da quello dei 30. Io ne ho 31 – aveva detto in quella circostanza, tre anni fa – e alla mia età credo di dover dire qualcosa a una persona di Osimo, che è entrata nella mia vita quasi per caso. Ci siamo rivisti negli Stati Uniti, ad Atlantic City, dove lei lavorava come interprete e io stavo per salire sul palco per un concerto…” Poi era sceso dall’altare, tra i banchi dove era seduto il pubblico. Si era inginocchiato con un gesto romantico davanti alla sua ragazza, Nicoletta, traduttrice della Mait, sua coetanea. E con gli occhi più brillanti del solitario che aveva sfoderato, le aveva chiesto di dire sì tra gli applausi.

Il maestro Santini al concerto di Ferragosto 2017

Un sentimento profondo, fortificato per la coppia l’anno scorso dalla nascita del piccolo Rodolfo che nel giorno più bello, a luglio, consegnerà le fedi ai suoi genitori. Sarà lui il vero protagonista e simbolo di un cerchio che si completa. Il maestro Santini, enfant prodige del violino, dopo il conservatorio ha approfondito i suoi studi in Germania e come concertista ha conquistato i più importanti palcoscenici del Nord Europa durante l’ultimo tour per presentare il suo lavoro ‘Op.1’ oltre ad essere autore di colonne sonore di film. Ha commosso anche Papa Bergoglio con il  suo brano strumentale ‘Cristo delle Marche’. Il suo matrimonio sarà molto ‘musicale’, avrà un alone di internazionalità e sarà celebrato da don Dino Cecconi, parroco rettore della cattedrale di Osimo. “Siamo amici da tanti anni e proprio lui ha realizzato il video de ‘Il Cristo delle Marche’ – precisa lo sposo – A suonare durante la funzione religiosa saranno Gabriele Esposto, mia sorella Lucia, pianista, che è in dolce attesa, e alcuni amici musicisti da Spagna, Germania, Danimarca e isole Far oer. E tra piccoli ospiti saranno presenti anche alcuni miei allievi di violino della I classe delle Medìe ‘Federico II’ di Jesi. Ci tenevo che tutti i miei affetti, i miei amici vivessero insieme a noi questo momento importante della vita, mia e di Nicoletta. Rodolfo sarà il nostro paggetto, la ‘causa’ di questo tempo intercorso tra la proposta di matrimonio al Duomo e le nozze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X