facebook rss

Antenna di Collemarino,
Wind si appella al Consiglio di Stato

ANCONA – Scaduto l’ultimatum del Comune per smantellare l’impianto di via Flaminia, è arrivata la mossa dell’operatore telefonico che si oppone alla rimozione del ripetitore
Print Friendly, PDF & Email

 

Antenna di Collemarino, puntuale è arrivata la mossa di Wind in risposta all’ultimatum del Comune. L’operatore telefonico si è appellato al Consiglio di Stato, contro la sentenza del Tar dello scorso 21 aprile che ha dichiarato nulla la concessione di suolo pubblico della rotatoria di via Flaminia dove è stato installato l’obelisco d’acciaio. Il sindaco Mancinelli aveva minacciato l’avvio d’ufficio delle opere di demolizione, a carico dei privati, se entro 30 giorni dalla sentenza non avessero provveduto alla rimozione dell’impianto di telefonia mobile. Un ultimatum però che dovrà attendere: il Consiglio di Stato infatti sarà chiamato a dare il suo giudizio di secondo grado sulla decisione del tribunale amministrativo delle Marche. In primo grado, la magistratura aveva respinto i ricorsi di Wind, confermando il ritiro della concessione stabilita dal Comune il 26 settembre del 2017. Palazzo del Popolo in particolare ha contestato l’occupazione di superficie doppia rispetto al consentito (20 metri quadri invece dei 10,4 metri quadri concessi) per realizzare le opere di fondazione del palo dell’antenna. Con questa mossa, la giunta aveva di fatto invalidato la concessione rilasciata nel 2012 per l’antenna di telefonia mobile. Contro l’impianto di Collemarino infatti si era mobilitato un battagliero comitato di residenti, che hanno ricordato come nell’arco di pochi metri in linea d’aria dalla rotatoria ci siano una scuola elementare e un asilo nido. I monitoraggi dell’Arpam non hanno mai rilevato sforamenti nei livelli di pericolo delle emissioni elettromagnetiche, ma il Comune ha preferito sposare la lotta dei residenti. Ora però dovrà essere il Consiglio di Stato a pronunciarsi su una eventuale sospensiva, che darebbe altro tempo a Wind per evitare la demolizione, e infine, in via definitiva, nel merito della battaglia legale che prosegue da anni.

Antenna di Collemarino Mancinelli: «Va demolita per sanare un torto fatto al quartiere»

Antenna di Collemarino, il Tar ribalta il verdetto: concessione revocata a Wind

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X