facebook rss

Corriere rapinato, la telefonata al collega:
«Vieni, mi hanno accoltellato»

MACERATA - La testimonianza di Diani Mhammed che ha chiamato i soccorsi: «Era agitato e molto impaurito. In 15 anni che faccio questo lavoro una cosa del genere non era mai accaduta»
Print Friendly, PDF & Email

 

Diani Mhammed indica il punto in cui è stato ferito il collega

 

Il punto dove si era fermato il corriere

 

di Marco Cencioni

«Ho visto la sua chiamata e ho risposto. Mi ha detto “Vieni subito sono stato accoltellato”. Era tanto spaventato e piangeva disperato». E’ Diani Mhammed, 49enne collega del corriere aggredito questa mattina a Macerata, a raccontare gli attimi successivi alla rapina avvenuta a Fonte Maggiore (leggi l’articolo). L’uomo è stato il primo a giungere sul luogo dell’accaduto, avvertito al cellulare dall’autista della Sda, M. D. B., 39, maceratese, al quale i malviventi, dopo l’aggressione, hanno sottratto 2mila euro in contanti, i soldi dei contrassegni di giornata. «Mi trovavo all’altezza di contrada Alberotondo e, dopo aver riattaccato e avvertito i soccorsi, sono subito arrivato. Fortunatamente mi trovavo in zona e in pochissimo tempo l’ho raggiunto», racconta Diani che ha aiutato il collega in attesa dell’arrivo del 118 e della polizia. Quando sono arrivato l’ho trovato in piedi davanti al furgone. Aveva la maglietta della sua divisa strappata – dice Diani – e le ferite al braccio e al volto. Era molto scosso e provato.

Mi ha poi raccontato quanto era accaduto. Che si era fermato lungo la strada per sistemare i pacchi quando gli sono saltati addosso da dietro e lo hanno ferito. Lui ha reagito, tirando qualche pugno, è stato forte perché è riuscito a difendersi in quella brutta situazione. Ma alla fine sono riusciti a rubargli i soldi e a scappare. Era agitato e molto impaurito, mi ha chiesto di chiamare il capo per avvertirlo di ciò che era successo. Poi ho atteso con lui che arrivassero i soccorsi». Diani Mhammed fa il corriere da tanto tempo e vive a Macerata con la sua famiglia. «In quindici anni che faccio questo lavoro è la prima volta che capita una cosa del genere – conclude – Ci sono stati dei furti, ma una rapina e un’aggressione del genere non erano mai avvenuti».

Corriere aggredito e rapinato: choc a Fonte Maggiore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X