facebook rss

Montefano, festa grande:
vince la finalissima playoff
contro il Sassoferrato Genga

PROMOZIONE - Doppietta di Aquino e gol di Bonacci allo scadere: 3-0 il risultato finale sul neutro di Chiaravalle
Print Friendly, PDF & Email

di Michele Carbonari

Il Montefano cala il tris al Sassoferrato Genga e vola per la prima volta nella sua storia in Eccellenza. Nel neutro di Chiaravalle, di fronte agli oltre 400 tifosi giunti dal paesino maceratese, i viola di Lattanzi vincono la finalissima playoff trascinati dalla doppietta dell’argentino Aquino (un gol per tempo, il secondo sulla ribattuta dopo che il portiere Latini gli respinge un rigore) e al gol in pieno recupero di Bonacci in contropiede a porta sguarnita. Il club del presidente Stefano Bonacci scrive dunque un pezzo di storia, al terzo tentativo. Infatti il Montefano due anni fa perse la semifinale del girone contro la Lorese, la scorsa stagione invece l’ultimo atto del gruppo B contro il Ciabbino. Il trionfo è stato rimandato ad oggi, che conclude un trittico di imprese negli spareggi iniziato a Colli del Tronto, proseguito a Potenza Picena e concluso con il Sassoferrato Genga. Un ultimo atto all’insegna della linea verde: tre sono gli under scesi in campo a Chiaravalle (Pigini, Camilloni e Donati, quest’ultimo al posto dell’unico assente Mengoni, influenzato). Tutta la gioia e l’emozione nelle parole del massimo dirigente viola Bonacci.

«Quest’anno siamo partiti con l’idea di stare tra le prime sei sette. Siamo stati bravi a non perdere terreno, nonostante un periodo non bellissimo di tre sconfitte, un pareggio e una vittoria in cinque partite – dichiara il presidente viola -. In quel momento è stato tutto a rischio ma questo gruppo di ragazzi è qualcosa di particolare. Si allenano tutti in un certo modo, anche chi scende meno in campo. Perciò avevo fiducia che potessero tirare fuori qualcosa di grosso. Mano a mano abbiamo alternato risultati. Ci siamo presentati ai playoff da quarti in classifica, consapevoli di dover giocare sempre in trasferta. Questo ci ha fatto restare concentrati, infatti non abbiamo sbagliato niente. I giocatori ci tenevano. Ci stanno tre anziani, mi perdoneranno il termine, come Rossini (’76), Aquino (’80) e Gigli (’81), che sono stati una colonna dove i giovani si sono appoggiati. Questi ultimi hanno dato il loro contributo con spensieratezza e impegno, i primi con la saggezza tattica – prosegue Bonacci -. Mister Lattanzi ha guidato la squadra in maniera fenomenale durante il campionato e specialmente in questi playoff, prevedendo come si sarebbero svolti. Quando abbiamo vinto a Colli e a Potenza è cresciuta l’autostima, la convinzione, si lavora meglio in settimana. Il ringraziamento va a tutti. Il paese ci ha seguiti in massa. Se oggi i ladri avessero saputo che Montefano fosse stato qua avrebbero avuto campo libero. È una soddisfazione enorme. Ringrazio i miei collaboratori in società e lo staff tecnico. Abbiamo cercato di organizzare tutto al meglio e il risultato è venuto. Inoltre siamo arrivati terzi nel campionato juniores regionale – conclude il presidente del Montefano -. Ora andiamo in Eccellenza, un campionato che affronteremo da matricola a tutti gli effetti. Studieremo e ci faremo trovare pronti per questo nuovo esame.

Il tabellino
SASSOFERRATO GENGA: Latini, Ruggeri (43′ s.t. Zucca), Corazzi, Brunelli, Ferretti, Arcangeli, Cicci (26′ s.t. F. Castellani), A. Castellani (1. s.t. Petroni), Toteri (26′ s.t. Cicacci), Monno, Turchi. A disp.: Clementi, F. Castellani, La Mantia, Lippolis. All.: Goffredi.
MONTEFANO: Rocchi, Cesari, Pigini, Camilloni, Donati, Moschetta, Aquino (31′ s.t. Cingolani), Gigli, Palmucci (17′ s.t. Latini), Rossini, Bonacci. A disp.: Sopranzetti, Dourasse, Lorenzetti, Sampaolesi, Silvestroni. All. Lattanzi.
ARBITRO: Grieco di Ascoli Piceno
RETI: 33′ e 28′ s.t. Aquino, 50′ s.t. Palmucci.
NOTE: spettatori 650 circa. Ammoniti: Arcangeli, Aquino, Cesari, Monno, Petroni, Gigli. Angoli: 15-3. Recupero: 7′ (1’+6′).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X