facebook rss

Voto Ancona, Ciccioli:
«Città non vuole cambiare»
Cardoni: «Orgoglio Pd»

COMMENTI – Reazioni al primo turno, Fdi: “Il 24 giugno non è detto”. Verdi: “Elezione mancata al primo turno per una manciata di voti”. Altra Idea di Città: “Incompatibili con cosiddetto centrodestra”
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune (foto d’archivio)

 

Ballottaggio Mancinelli – Tombolini del prossimo 24 giugno, arrivano i primi commenti di partiti e forze politiche. “Lascia di stucco il 48% della Mancinelli, e lo dico non per polemica, non ha amministrato bene per 4 anni e mezzo e si è ripresa un po’ solo negli ultimi sei mesi” dichiara Carlo Ciccioli (Fratelli d’Italia). “La partita è aperta: penso ad un ‘Contratto per il cambiamento ad Ancona’ che sta nelle corde del nuovo governo nazionale. Perché comunque Ancona dovrà fare i conti con il governo nazionale e di progetti – patti della Mancinelli rischiano di rimanere tutti al palo. Vedremo se Ancona vuole cambiare e se chi è rimasto a casa vorrà affrontare lo scomodo di votare contro o vincerà il solito ‘chi te lo fa fare’, ‘Francia o Spagna purché se magna’” conclude Ciccioli. Chiude la porta a possibili apparentamenti con Tombolini invece Francesco Rubini di Altra Idea di Città, ribadendo le parole pronunciate a caldo durante la notte dello scrutino. “Altra Idea di Città e Francesco Rubini ringraziano gli elettori che hanno scelto di sostenere il progetto innovativo che ha ispirato e ispira la lista e la candidatura a sindaco – si legge nella nota -. Esprimono preoccupazione per l’ulteriore calo della partecipazione popolare alla consultazione democratica. Confermano la propria incompatibilità rispetto alle posizioni regressive delle forze del cosiddetto centrodestra. Come i cittadini sanno Altra Idea di Città assume le proprie decisioni tramite la libera discussione e la decisione democratica in sede assembleare; a questo scopo l’assemblea del movimento è convocata per venerdì 15 giugno alle 18 sala Anpi di via Palestro”. Da parte del Pd, il segretario Giovanni Cardoni rompe il silenzio con una nota per ringraziare gli elettori e fare leva sull’orgoglio dei democrat, rivendicando per il partito il risultato del primo turno. “Il Partito Democratico di Ancona, alla luce dei risultati del primo turno delle amministrative comunali, ringrazia Valeria Mancinelli per l’ottimo risultato conseguito come candidato sindaco (48%), ringrazia tutti i candidati ed i circoli Pd che l’hanno sostenuta, le forze della coalizione per l’importante supporto e tutti i cittadini che hanno partecipato al voto. L’impegno costante e determinante, profuso nella campagna elettorale, deve assolutamente continuare in vista del ballottaggio del 24 giugno per consolidare la vittoria – scrive Cardoni -. Il significato di questo voto ha anche una importante valenza regionale e nazionale, esalta l’orgoglio ed il senso di appartenenza di un grande partito popolare che, con una significativa ripartenza (PD al 30.4%), rafforza una storica roccaforte del Capoluogo di Regione”. Anche i Verdi, tramite il coordinatore nazionale Gianluca Carrabs, sottolineano che il loro “4,34% dei voti, ha fornito un supporto importante alla coalizione di centrosinistra a sostegno del candidato sindaco Valeria Mancinelli, consentendole di ottenere un importante risultato”. “La candidata non è riuscita nell’elezione al primo turno per una manciata di voti, ma siamo pronti per la sfida finale, fra 15 giorni. Nel territorio di Ancona è stata arginata la deriva demagogica e xenofoba anche grazie ai Verdi, che hanno improntato la loro campagna elettorale sul tema dell’ecologia della politica.” conclude Gianluca Carrabs. “L’esito elettorale è una prima vittoria per tutte le forze moderate, democratiche, progressiste ed ecologiste. L’obiettivo da raggiungere era tutt’altro che facile, considerato l’esito delle politiche del 4 marzo. Adesso è necessario che tutte le forze della coalizione diano il loro massimo contributo per affrontare il ballottaggio.”

Mancinelli si ferma a tre punti dalla vittoria, Tombolini lancia il contratto di governo per il ribaltone al ballottaggio

Un Pd assente dalla campagna si riprende la leadership Lega resiste, evaporano gli altri

Foresi è ancora recordman, chi entra e chi resta fuori dal Consiglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X