facebook rss

Ostello della gioventù,
Rubini (Aic) presenta un’interrogazione:
«Il Comune faccia chiarezza»

ANCONA - L'assessore Manarini ha annunciato la riapertura a breve della struttura di via Lamaticci, gli ex gestori denunciano l'inagibilità della struttura e la necessità di interventi strutturali
Print Friendly, PDF & Email

 

Francesco Rubini

 

Il consigliere comunale di Altra Idea di Città, Francesco Rubini, presenta un’interrogazione urgente per fare chiarezza sulla situazione dell’ostello di di Ancona, chiuso da otto mesi. «L’ostello della gioventù di via Lamaticci, dopo quasi vent’anni di attività al servizio della città, è ormai chiuso dal novembre scorso a causa di problemi statici − scrive in una nota Rubini −. Ad annunciarne la riapertura è stato l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini che, a pochi giorni dal ballottaggio di domenica 24 giugno, prometteva una rimessa in attività della struttura in poche settimane.
Di parere diverso però sono gli ex gestori dell’ostello che non hanno tardato nello smentire l’assessore rimarcando l’inagibilità dell’immobile.
Data l’importanza strategica per la città di una struttura dedicata alla ricezione a basso costo di giovani provenienti da tutto il mondo − conclude Rubini −, con un’interrogazione urgente in Consiglio comunale all’assessore Manarini, chiederemo di fare chiarezza una volta per tutte, domandandogli se e quando l’ostello potrà riaprire e con quali modalità la Giunta è intenzionata a raggiungere questo obiettivo. Il tempo della campagna elettorale è finito, i cittadini chiedono fatti».

Gli ex gestori dell’ostello: «La struttura non è a norma, impossibile la riapertura a breve»

Ostello prossimo alla riapertura, gestione provvisoria affidata a privati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X