facebook rss

Assalto alle colonnine
per rubare le monete:
patteggia la banda dei parcometri

ANCONA - Tre ladri erano stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Osimo lo scorso novembre, finendo in carcere per una serie di furti commessi in mezza Italia. Questa mattina, due hanno patteggiato tre anni e dieci mesi, un altro un anno e undici mesi. Parte civile era il Comune di Sirolo, ma a causa del rito alternativo non avrà alcun risarcimento danni
Print Friendly, PDF & Email

I componenti della banda del parcometro

 

Sarebbero stati protagonisti di decine di assalti ai parcometri di mezza Italia, colpendo anche tra Ancona, Macerata, San Benedetto del Tronto, Sirolo e Numana. In tre erano finiti in manette lo scorso agosto per mano dei carabinieri della compagnia di Osimo. Ed in tre, tutti rumeni di età compresa tra i 35 e i 25 anni, hanno patteggiato questa mattina di fronte al gup Paola Moscaroli: Andrea Claudiu Oprea dovrà scontare tre anni e dieci mesi di reclusione. Stessa pena per Victor Negoita. Un anno e undici mesi, pena sospesa, per Petru Narcis Oprea, l’unico attualmente agli arresti domiciliari. Il fermo disposto dalla procura lo scorso novembre per associazione a delinquere finalizzata al furto aveva anche colpito un quarto componente, attualmente irreperibile. La banda era difesa dagli avvocati Diego De Giacomi e Alessandro Sintucci. Tutti i furti contestati erano stati commessi nel corso del 2017, da maggio ad ottobre. Varie le regioni colpite: oltre alle Marche, la gang avrebbe scassinato i parcometri dell’Abruzzo, dell’Emilia Romagna, della Toscana, del Veneto e della Lombardia. Solo dalle colonnine di Sirolo, i banditi erano riusciti a rubare 9 mila euro. Il Comune si era costituito parte civile tramite l’avvocato Roberto Tiberi, ma con il rito alternativo del patteggiamento all’Amministrazione non verrà riconosciuto alcun risarcimento danni. Il legale ne aveva chiesti 25mila, somma derivata dalla refurtiva e dai danni causati alle colonnine scassinate. L’assalto avveniva con il trapano elettrico e piede di porco. Erano in due ad attaccare le colonnine per la sosta. Altri due avrebbero fatto da palo. L’indagine, coordinata dal pm Daniele Paci, era iniziata subito dopo una serie di furti commessa a Sirolo. Cinque le colonnine che erano state infrante.

In cella la banda del parcometro, dopo i furti stava per fuggire Colpi anche a Sirolo e Macerata (Video)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X