facebook rss

Al via il restyling della segnaletica
stradale nei pressi delle scuole

ANCONA - Gli interventi rientrano nel progetto "Scuola Sicura". Verranno anche installati dei cartelli con dei lampeggianti per segnalare la presenza dei plessi scolastici
mercoledì 5 settembre 2018 - Ore 16:24
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

“In previsione dell’avvio dell’anno scolastico, l’Amministrazione comunale attraverso il Servizio e l’Ufficio Segnaletica, assessorato alle Manutenzioni, ha programmato nell’ambito del più ampio progetto “Scuola Sicura”, una serie di interventi per migliorare e implementare la segnaletica orizzontale e verticale nelle zone in cui sono presenti i plessi scolastici. Gli interventi consistono nel ripasso e nel miglioramento della segnaletica orizzontale a terra, nella sostituzione e nella implementazione delle segnaletiche verticali, nel rifacimento degli attraversamenti pedonali, nella istituzione di dissuasori dove opportuno e/ o attraversamenti pedonali rialzati. Sono stati eseguiti a partire dal 30 agosto in varie zone della città in prossimità degli edifici scolastici: via Maggini, via Montagnola e nelle vie Urbino, del Conero, Ruggeri, Brodolini, Benedetto Croce, Flavia e Brecce Bianche.  Dal 3 settembre altri interventi in zona centro e nei quartieri nord, dove sono stati risistemate le intersezioni stop- barre d’arresto al viale della Vittoria, in corso Amendola, via Tagliamento, Podgora, Cadore, Matteotti, Fanti e del Conero. Stesso lavoro in via Marconi, Stazione, piazzale Europa, Posatora e limitrofe e sulla strada Cameranense (da via Filonzi a via Tavernelle). Il programma di miglioramento della segnaletica proseguirà fino al 17 settembre, salvo avverse condizioni atmosferiche. Molti interventi saranno eseguiti di notte. “Presso cinque scuole pilota- aggiunge l’assessore alle Manutenzioni Foresi- installeremo una segnaletica verticale con lampeggianti incorporati che- a circa 100 metri di distanza- segna la presenza del plesso scolastico. Si tratta di un primo passo cui farà seguito un intervento rivolto a più scuole”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X