Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

Sos clima: summit per ridurre
le emissioni della città e del porto

ANCONA - L'Università Politecnica delle Marche ospiterà il 25 ed il 26 ottobre Climathon, la maratona internazionale di idee per arginare gli effetti dei cambiamenti climatici
Print Friendly, PDF & Email

Il rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi

 

 

«Misure eccezionali o sarà il disastro». Gli scienziati dell’Onu non avrebbero potuto essere più chiari sulla necessità di intervenire tempestivamente ed in maniera incisiva sui cambiamenti climatici, di anno in anno sempre più repentini e devastanti. Con questo livello di emissioni si raggiungerà 1 grado e mezzo, la soglia di non ritorno, già nel 2040 e, per evitare questo scenario tragico, il mondo ha bisogno di una trasformazione «senza precedenti storici».

Per discutere di quali potrebbero essere queste «misure eccezionali», l’Università Politecnica delle Marche ospiterà, il 25 ed il 26 ottobre, Climathon, una maratona di respiro internazionale – promossa da Climate-KIC (https://www.climate-kic.org), community europea di conoscenza e innovazione – che punta a rendere le città sempre più green.

Nella declinazione anconetana dell’evento, ci sarà un concorso di idee sul tema dell’inquinamento dell’aria, con l’obiettivo di proporre soluzioni per ridurre le emissioni della città, focalizzandosi in particolare sul porto, considerato uno dei maggiori dell’Unione Europea e nodo strategico nel corridoio Scandinavia-Mediterraneo.

Le idee progettuali che verranno prodotte devono concorrere al processo di modernizzazione e sostenibilità ambientale. L’inquinamento atmosferico richiede soluzioni innovative per la riduzione dei contaminanti e delle emissioni nocive considerando il traffico verso la città ed in generale il problema della mobilità.

In palio, due premi del valore di 500 euro ciascuno che saranno assegnati ai vincitori selezionati da una giuria di esperti dopo la selezione delle idee progettuali presentate . Durante l’evento interverranno alcuni esperti dell’Università Politecnica delle Marche, del Comune di Ancona, della Regione Marche, dell’Arpam e dall’Isfor (Istituto superiore di formazione e ricerca per i trasporti).

L’evento avrà inizio il 25 ottobre alle 11.00 presso i locali del Contamination Lab Univpm al Polo Monte Dago e continuerà per tutta la notte, fino alla mattina successiva, quando la commissione premierà le idee migliori, alla presenza dell’assessore del Comune di Ancona Ida Simonella e del rettore della Politecnica Sauro Longhi.

L’iniziativa si svolge in contemporanea in oltre 100 città nel mondo, 16 le città italiane registrate e, per la prima volta, l’Italia ospita il Main Stage dell’intero evento a Torino, con personaggi internazionali e diretta streaming. La mission di Climate-KIC Italy è dunque quella di favorire lo sviluppo di idee e innovazioni sostenibili, lavorando fianco a fianco con imprenditori, ricercatori, amministratori pubblici e parti interessate, condividendo conoscenze e stimolando il coinvolgimento per affrontare il tema del cambiamento climatico. Da quando è nata, nel 2010, Climate-KIC Italy ha sostenuto oltre 60 progetti di innovazione, ha supportato ben 75 startup attraverso il programma Start-up Accelerator Italy.

IL PROGRAMMA:

Giovedì 25 OTTOBRE
11:00 – Saluti ed inizio dei lavori
11:30 – Workshop tematici
13:00 – Lunch e networking
14:00 – Formazione dei gruppi
14:30 – Pillole di contesto
15:30 – Sviluppo delle idee
19:00 – Cena
Venerdì 26 OTTOBRE
07:30 – Sessione di Yoga
08:30 – Colazione
10:30 – Presentazioni idee
11:30 – Commenti giuria
12:00 – Premiazioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X