facebook rss

Il big match finisce senza reti:
Tolentino resta a 4 punti
dalla capolista Fabriano Cerreto

ECCELLENZA - I crèmisi falliscono l'opportunità di ridurre il gap dalla prima in classifica, che esce con un pari prezioso dal Della Vittoria. Nel primo tempo il portiere di casa salva il risultato, nella ripresa la traversa dice di no a Tortelli. A fine gara i tifosi locali, delusi, rifiutano il saluto della squadra
domenica 6 Gennaio 2019 - Ore 19:11
Print Friendly, PDF & Email

 

Le due squadre accompagnate in campo dai ragazzi dei due settori giovanili

 

di Michele Carbonari

Tolentino e Fabriano Cerreto non trovano la via della rete e dividono la posta in palio nel big match dell’ultima giornata d’andata del campionato d’Eccellenza. Un punto a testa che non modifica il distacco di quattro lunghezze tra la capolista ospite e la squadra di Mosconi, che resta al secondo posto ma viene raggiunta dal Porto Sant’Elpidio e tallonata dall’Urbania (a meno uno). 

Il presidente del Tolentino, Marco Romagnoli, guarda verso i tifosi a fine partita

Al Della Vittoria, la formazione crémisi ringrazia il proprio portiere Rossi autore di tre grandi interventi nella prima frazione. Nella ripresa il Tolentino ci prova ma non è quasi mai pericoloso, a parte la traversa colpita da Tortelli. Le due squadre si affronteranno nuovamente mercoledì 23 gennaio, al Soverchia di San Severino per la finale di Coppa Italia. L’involuzione di gioco dei ragazzi di Mosconi è evidente, come la poca personalità nel saltare l’uomo e la mancanza di cattiveria nel conquistare almeno le seconde palle. Starà al mister (per ora confermato) invertire questo trend nel 2019, anno del centenario della storia del Tolentino, sperando anche nel rientro di qualche infortunato di troppo come Labriola, Della Spoletina, Tartabini (oggi entrato negli ultimi minuti) e Tittarelli, uscito claudicante a fine primo tempo. A fine partita la curva crèmisi dimostra la propria delusione e rifiuta il saluto alla squadra, applaudita invece dal pubblico in tribuna.

Rossi, portiere del Tolentino

La cronaca- Il vero protagonista del primo tempo è sicuramente il portiere del Tolentino Rossi. Al 13′ Gaggiotti mette davanti alla porta Benedetti ma l’estremo difensore crèmisi è strepitoso a chiudere lo specchio. Al 21′ la risposta del Tolentino: cross di Boutlata per la testa di Laurenti, debole tra le mani di Santini. Sul ribaltamento di fronte Borghetti rischia di combinarla grossa, Rossi viene in suo soccorso e sventa il pericolo in uscita su Galli. I due si affrontano nuovamente al 31′, il portiere ha la meglio sul  tiro a giro dell’attaccante ospite. Il Tolentino punge al 34′: lanciato dalle retrovie, Tittarelli vince il duello fisico con i difensori del Fabriano Cerreto ma al momento del tiro chiude troppo l’angolo di tiro e la sfera termina fuori strozzando in gola l’esultanza dei tanti tifosi crèmisi. L’attaccante ex di turno è però sfortunato al 42′, quando è costretto ad uscire dal campo dopo essere stato toccato duro da un avversario (per lui una distorsione al ginocchio destro). La ripresa si apre con due squilli di Tortelli: al 5′ la sua conclusione è deviata dalla difesa ospite mentre al 13′ il suo colpo di testa si stampa sulla traversa. Sul versante opposto 15′ Rossi non si fa superare dal tiro insidioso di Bergese. Dopo una fase a bassi ritmi il Tolentino va vicino al gol con la punizione larga di Minnozzi, al 25′. Sempre dalla distanza ci prova al 34′ il neoentrato Gabrielli, sfera sopra la traversa. È l’ultima occasione del match, che si conclude a reti inviolate.

Il tabellino:

TOLENTINO: Rossi 7,5, Mariani 6, Strano 6, Borghetti 5, Ruggeri 5,5; Boutlata 5 (28′ s.t. Merlini s.v.), Tortelli 6,5, Capezzani 6 (28′ s.t. Gabrielli s.v.), Laurenti 5,5 (35′ s.t. Cicconetti s.v.); Tittarelli 6,5 (46′ p.t. Terriaca 6), Minnozzi 5,5 (44′ s.t. Tartabini s.v.). A disp.: Giorgi, Bernacchini, Storoni, Raponi. All.: Mosconi.

FABRIANO CERRETO: Santini 6, Gilardi 6,5, Mariucci 6, Cenerini 6, Bordi 6; Morazzini 6,5, Borgese 6,5, Benedetti 6, Giuliacci 5,5 (31′ s.t. Bartoli s.v.); Galli 6, Gaggiotti 5,5. A disp.: Rossi, Stortini, Berettoni, Orfei, Pistola, Montecchia, Baldini, Dauti. All.: Tasso.

TERNA ARBITRALE: Lascaro di Matera (Traini di Ascoli – Amorello di Pesaro)

NOTE: spettatori: 800 circa, con rappresentanza ospite; Ammoniti: Benedetti. Angoli: 3-4. Recupero: (1′ + 4′).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X